Archivi tag: Università Cattolica

GESTIRE EMERGENZE COL CROWD

bretmapsSegnalazione rischi con il crowdfunding, perché le informazioni in caso di emergenza sono il bene più prezioso, soprattutto se capillari e immediate. Gaia Guadagnoli se ne è accorta preparando l’esame di Post-Conflict e Gestione delle Emergenze presso l’Università Cattolica e ha creato BretMaps, grazie anche alle conoscenze acquisite sui Sistemi GIS per le emergenze presso l’Università di Roma Tre.

BretMaps è una startup neonata, in corso di registrazione, e si rivolge a tutti gli attori pubblici e privati che sono coinvolti nella gestione delle emergenze e che hanno bisogno di minimizzare l’entità dei danni e salvare vite umane. Si tratta di una piattaforma che permette al cittadino di segnalare rischi e che gli fornisce informazioni aggiornate e comunicazioni relative alla situazione corrente dell’area che lo circonda.

Non gira denaro, al crowd non si chiedono soldi, ma di segnalare quanto sembra loro utile per chi deve intervenire per salvare vite umane. Lo possono fare i singoli cittadini ma anche le amministrazioni e gli esperti cartografi: “ognuno per la sua competenza collaboreranno all’interno della stessa piattaforma – spiega Guadagnoli – per andare a sopperire al gap comunicativo bilaterale che allo stato attuale rende problematica la prevenzione e la gestione delle emergenze”.

Continua a leggere

Annunci

FARE QUADRATO CONTRO LE TRUFFE, CON SQUARE

Truffato non una ma ben due volte, mentre comprava e vendeva on line oggetti usati, rimasto affascinato dalla filosofia di vita, del suo “host father” quando 6 anni fa ha studiato un anno in California, Nicola Catena, oggi studente di Economics alla Università Cattolica, ha progettato Square.

Assieme a Martina Sgambati e Davide di Donato, con un team di età media 24 anni, completato da Francesco Bidoia e Michele Pierangeli, ha infatti creato un marketplace online in cui chi vende e chi compra un bene via internet si affida ad un terzo per il ritiro, il controllo e la spedizione. Non un “terzo” a caso ma un partner associato alla piattaforma che controlla la veridicità delle affermazioni del venditore, spedisce il pacco all’acquirente e viene retribuito con una percentuale (2%) detratta dalla cifra di vendita. Continua a leggere

“COOKS ME”, PENSACI TU CHE SEI BRAVO

Da studente fuorisede “mi sono dovuto necessariamente avvicinare al mondo della cucina” e non quella di “una volta ogni tanto per giocare a fare lo chef. Quella di tutti i giorni, anche quando si ha poco tempo o poca voglia. Ecco perché Vito Lordi ha pensato ad una startup che, tramite app, effettuasse il matching tra esigenze dei consumatori e proposte degli chef. Dopodiché “il pranzo è servito”.

Cooks Me, selezionata tra le sei finaliste dell’edizione 2017 di Dr Startupper, contest organizzato dall’Università Cattolica, è un’idea di startup in divenire e che si rivolge soprattutto agli under 40 “alla ricerca di un’experience e di un’emozione che elevino il concetto di pasto frugale”.
Continua a leggere

POGA, PER ESSERE SICURA

dr-start-upperSemplice e utile, soprattutto nelle grandi città dove la sicurezza percepita non è mai abbastanza. Poga è un dispositivo tascabile che, in mano ad un utente, permette di chiedere aiuto direttamente mettendosi in contatto con le forze dell’ordine. Ovale, piccolo tanto da stare anche in una mini pochette, questo “oggettino” è stato ideato da 3 studenti dell’Università Cattolica che lo hanno proposto in occasione dell’edizione 2016 di Dr Start-upper. Questa idea originale li ha fatti entrare nella top ten della competizione.

L’obiettivo di Poga è quello di offrire maggiore sicurezza in primo luogo alle tante donne che girano in città, spesso vittime di aggressioni, ma anche a tutte le persone che si sentono facile preda di malviventi. Che sia una percezione fondata, o meno, con questa idea si ha la soluzione in tasca e la certezza di poter chiedere aiuto con un banale gesto. 

Continua a leggere

MYUBOOK, TESTI USATI 2.0

myubook.JPGLuca Piano si era iscritto in tremendo ritardo al corso di General Management in Cattolica ed aveva altrettanto tremendamente bisogno di libri di testo per mettersi a studiare. Fortunatamente, direbbe ora, visto che è proprio così che gli è sorta l’idea di MyUBook, una delle 10 finaliste di Dr. Start-upper 2016, il percorso promosso da Università Cattolica e Camera di commercio di Milano per lanciare nuove imprese di studenti. Tornando a Piano, infatti, quel suo ritardo lo ha fatto optare per l’acquisto della versione e-book e alla fine dei corsi “mi sono chiesto come rivenderli in modo legale per poterne acquistare degli altri, come avviene per i libri in formato cartaceo”. Ci fosse stato myUBook.. e invece no, ma questo intraprendente 23enne ha pensato di crearlo.

Continua a leggere

COWORKING PER STUDENTI STARTUPPER

IMG_3719-620x270

Sedici postazioni, rete wifi, meeting room, uffici aperti dalle 8.30 alle 18.30, sei mesi di tempo (estensibili fino a un massimo di 12) per sviluppare la propria idea imprenditoriale. E’ il ‘Contamination Lab’, nuovo spazio creativo di coworking che l’Università Cattolica ha dedicato alle attività autoimprenditoriali degli studenti e che ha inaugurato in San Vittore 43 alla presenza del rettore Franco Anelli. Lo spazio, spiega l’ateneo, “nasce per mettere in relazione studenti di diverse facoltà, docenti, mondo delle imprese e delle start up che hanno come obiettivo la promozione dell’imprenditorialità e del “fare” attraverso iniziative interdisciplinari”. L’iniziativa è promossa da ILAB, Centro per l’innovazione e lo sviluppo delle attività didattiche e tecnologiche di Ateneo. Continua a leggere

LA TRIBÙ CHE LEGGE

Schermata da 2014-10-18 11:42:39

Riparte con la seconda edizione Dr Startupper, percorso-concorso promosso da Università Cattolica e Camera di commercio per sostenere idee innovative in campo umanistico. La scorsa edizione se la aggiudicò Tribook, ideata da Michela Gualtieri, ospite lunedì 20 ottobre della presentazione della nuova edizione di Dr Startupper all’ateneo di largo Gemelli. Vi proponiamo l’articolo in cui, a marzo scorso, abbiamo raccontato di cosa si tratta e come e’ nata.  Continua a leggere