Archivi tag: Impact hub

SEADS, IN DIFESA DEL MARE

marine litter 2Semplice da costruire ed installare, immediatamente efficace o quasi, applicabile quasi ovunque scorra un fiume e durevole nel tempo anche senza troppe opere di manutenzione.

E’ la soluzione che SEADS (Sea Defence Solution) ha proposto al primo contest mai realizzato in Italia dedicato a progetti d’innovazione per diminuire l’impatto dei rifiuti o dell’inquinamento off-shore, costiero e subacqueo delle acque salate tenutosi nel 2017. E’ stata selezionata e sta partecipando ad una fase “Prototype” in Impact Hub Milano in cui l’incubatore meneghino la supporterà nella costituzione, nello sviluppo e nel lancio sul mercato di quella che per ora è un’idea. Ma vincente, per lo meno per chi ha vagliato le proposte del IH Fellowship on Ocean Cleanup e l’ha selezionata. Continua a leggere

Annunci

KATIAKI, IL GUARDIANO DEI TEENAGER

katiakiIn lingua maori Katiaki significa “Guardiano” e il suo obiettivo è quello di proteggere i più giovani dagli “attacchi” di Cyberbullismo, hate speech e sexting, è un software online creato quando, sentendo al tg l’ennesimo episodio di bullismo, i suoi fondatori si sono chiesti “cosa si può fare per informare le famiglie nel momento in cui un figlio sta subendo degli attacchi per fare in modo che si possa intervenire prima che sia troppo tardi?”. A raccontarlo è uno di loro, Fabrizio Macchia, oggi COO di Katiaki, una startup incubata in ImpactHub Milano e in Ambasciata Digitale, finalista al premio Social Innovation Tournament 2017 e entrata nella fase di pre-accelerazione FabriQ Acceleration Program 2017.

Utilizzando tecnologie innovative, Katiaki analizza e riconosce modelli di comportamento anomali sui social network di minori e soggetti deboli, che possano far sospettare sia in corso un episodio di cyberbullsimo. Lo stesso vale quando il problema è l’hate speech o il sexting: questa startup affianca i soggetti già attivi su questi temi senza mai sovrapporsi, bensì fornendo loro l’elemento mancante. Vale a dire l’allarme in tempo reale. Continua a leggere

FALLIMENTI DI SUCCESSO

Schermata del 2016-01-11 15:41:33

“Ho fallito, e vi racconto come”: l’idea non è affatto assurda, né fallimentare, e a dimostrarlo sono le centinaia di città in oltre 35 paesi sparsi in tutto il mondo che oggi ospitano le “FuckUp nights”. Nate in Messico nel 2012, sono delle serate evento dedicate al fallimento. Il profilo twitter ufficiale recita “Monthly stories of failure in +100 cities from +35 countries” e Montserrat Fernandez Blanco, uno degli organizzatori, conferma: “noi crediamo che sia molto importante cambiare la visione che abbiamo del fallimento. Crediamo che costruire una nuova cultura sul fallimento e sul successo possa avere un forte impatto nella nostra società”.

Continua a leggere