Archivi tag: cibo

NO WASTE, THINKABOUT

Think aboutLunga e dura la lotta allo spreco alimentare ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Andrea Briganti e Sebastien Lanau, co founder di Think About, sono partiti con “NO Waste”, per non sprecare nemmeno spazio è stato battezzato NO.W. E’ un progetto che contrasta lo spreco, permettendo ai produttori di alimenti di non trovarsi a smaltire l’invenduto ancora consumabile, con ulteriore sperpero di risorse. Come?

Li mette in contatto diretto con i cittadini che potranno acquistare prodotti in eccedenza, altrimenti destinati allo smaltimento, a prezzi convenienti.

Questo “sito di e-commerce” di cibo invenduto ma commestibile e non scaduto, si rivolge a ai gruppi di acquisto sempre più numerosi nelle aziende, soprattutto in quelle con oltre 100 dipendenti che con NO.W, trovano tutto pronto per dirsi green e attenti all’ambiente. La piattaforma, infatti, offre alle imprese che entrano nel sistema anti spreco, la possibilità di far acquistare ai propri dipendenti degli alimenti con notevoli sconti, facendoli consegnare sul luogo di lavoro. Continua a leggere

Annunci

TASTD, CONSIGLI DI GUSTO

tastdUn “Pinterest” per ristoranti nata dalla passione per il buon cibo di due amici italiani che hanno entrambi frequentato un master alla Columbia Business School. Infatti la startup Tastd, come racconta una dei due amici, Jacopo Ghidoni, che è anche uno dei 3 co-founfers, è nata come idea a NYC.

“Volevamo trovare un modo semplice e rapido per sfruttare i consigli dei nostri amici e provare i posti migliori” ma a New York c’è un numero incredibile di ristoranti, se si è dei buongustai come questi due neo imprenditori, difficile orientarsi e tenere a mente i propri ristoranti preferiti consigliandoli a propria volta agli amici.

Continua a leggere

A TAVOLA CON GLI INSETTI

 Schermata del 2016-02-09 12:20:01

E’ l’unica start up di ricerca scientifica sugli insetti edibili ad uso alimentare umano, ha sede in Italia, a due passi da Milano, nel PTP-Science Park di Lodi, ma si rivolge solo al mercato estero dove gli insetti si consumano comunemente come alimento prelibato. In Italia “siamo indietro” dal punto di vista legislativo e culturale” ma Italbugs, così si chiama la start up, è molto avanti, e punta sulla ricerca e sul fatto di avere la sede operativa in un Parco di Ricerca., e “in 7 anni di lavoro all’estero abbiamo sviluppato contatti e collaborazioni internazionali ottenendo anche il riconoscimento della FAO”. A raccontarlo è il fondatore Marco Ceriani, uscendo per un momento dal suo laboratorio “sigillato” di Lodi: “si chiama Willy Wonka, il laboratorio. Lo abbiamo chiuso agli esterni, non vogliamo che i nostri segreti vengano ‘rubati’, esattamente come accade nel film La fabbrica di cioccolato”. Continua a leggere

GOURMET ON LINE

Schermata del 2015-12-10 15:14:46

Dall’enogastronomica amarezza di vedere migliaia di piccoli/medi produttori che producono prodotti artigianali di assoluta eccellenza, ma che promuovono i loro prodotti online in maniera non appropriata e innovativa è nato LorenzoVinci.it. Si tratta di un portale di e-Commerce dedicato agli appassionati di prodotti enogastronomici italiani che, in poche mosse, da casa o dall’ufficio, ad esempio, possono acquistare e ricevere direttamente a casa, in meno di 48 ore, golosità, leccornie, prelibatezze e buon vino. Tutti da scegliere all’interno di una già ottima selezione di prodotti enogastronomici italiani di piccole aziende sul territorio. Continua a leggere

CIBO DA RACCONTARE

Schermata da 2014-12-17 12:04:58

Aiutano il Made in Italy agroalimentare, non “raccontano storie” ma raccontano le loro storie, quelle delle molte realtà e molte eccellenze agroalimentari che rimanevano inespresse o poco valorizzate e lo fanno con una start up vincente. Si chiama Discovery Food a luglio è stata selezionata tra le 40 migliori al Working Capital di Telecom Italia conquistando così l’adesione ad un programma di accelerazione avvalendosi di supporto tecnico e strumenti per l’avvio dell’impresa, oltre ad un premio in denaro. Appena saputo della vittoria Giovanni Mangiatordi, Vito Tafuni e Michele Spinelli, hanno brindato e si sono fiondati a Milano, dopo aver fondato la società e fatto le valige per rimboccarsi le maniche e decollare. Continua a leggere