Archivi categoria: #smartcity

BUY NOW, PAY LATER. CON MONEYMOUR, E’ SEMPLICE

Moneymour.JPGNel mondo dei finanziamenti, che ha la fama di lasciare spesso l’amaro in bocca, “è possibile creare un servizio rapido, semplice e trasparente che faccia innamorare le persone?”. I due founder di Moneymour si sono portati avanti con il nome, battezzando la propria startup in fase di costituzione, giocando con l’assonanza con “mon amour” e vincendo un percorso di accelerazione dedicato a startup Fintech presso la sede milanese di Digital Magics che ha organizzato Magic Wand assieme a 10 leader del settore.

Tornando a Moneymour, si tratta di una piattaforma per comprare online sui suoi siti partner, oggi, e pagare in futuro, a rate. Effettuato l’accesso, richiesto l’acquisto, in un paio di secondi, se approvato, si può scegliere il numero di rate ed è fatta.
Continua a leggere

Annunci

JOBIRI: QUANDO L’AI TI TROVA IL LAVORO

JobiriE se l’intelligenza artificiale, invece che “fregarci il lavoro” ci aiutasse a cercarlo? Non è una utopia e nemmeno una provocazione eccezionalmente attuale, è ciò che si sono domandati i fondatori di Jobiri, un consulente di carriera disponibile online h24, anzi, il primo ad essere così disponibile e generoso da non avere orari e agende troppo piene. Perché si basa sull’intelligenza artificiale e sulle nuove tecnologie, offrendo a chiunque bussi alla sua porta in cerca di lavoro, numerosi strumenti per trovarlo nel più breve tempo possibile. Continua a leggere

MILANO IN FORMA E IN EQUILIBRIO, QUINDI NATCKED

nakedUn metodo ad personam per restare o tornare in forma, naturale al 100%, basato su criteri scientifici e con un “piglio olistico” che conquista sia gli appassionati di fitness sia chi è più attengo al proprio benessere psicofisico.

Si chiama Natked e sta conquistando Milano e chi ci vive, mentre raccoglie centinaia di migliaia di euro tramite la piattaforma Mamacrowd (n.d.r fino a fine gennaio 2018) con già le idee chiare su come investirle. In una nuova sede, nello sviluppo delle attività per le aziende e di nuovi centri “operated by” e nel potenziamento della sua “Academy”.
Continua a leggere

VITA LUNGA ALLE BOTTIGLIE IN PLASTICA, CON GR3N

gr3nChiudere il cerchio, anche per la plastica, come per l’alluminio e il vetro. Il cerchio del riciclo, si intende, e a riuscire nell’impresa è una startup con sede a Lugano che ha ultimamente vinto primo contest mai realizzato in Italia dedicato ai progetti d’innovazione per diminuire l’impatto dei rifiuti plastici nell’ecosistema marino conquistandosi l’accesso ad un percorso di incubazione in Impact Hub Milano oltre ad un rimborso spese di 5.000 Euro.

Gr3n Recycling, si chiama, ha sviluppato una tecnologia che rende possibile un processo di riciclo chimico su alcune plastiche, invece che il solito riciclo meccanico, e questo fa una bella differenza. Cambia una “parolina“, il panorama dei rifiuti plastici viene rivoluzionato e il loro impatto sul mondo, diretto e indiretto, crolla.
Continua a leggere

JOBOBO: JOB OCCASIONAL OBSERVER

joboboJobobo, “Job Occasional Observer”, in tre parole questa startup ideata dall’ex studente dell’Università Cattolica Lorenzo Ciano si autodefinisce. Opera nel mondo del lavoro occasionale che “è innanzitutto osservazione, non solo quando si è sul posto di lavoro ma, ancora prima, nella ricerca paziente di ciò che fa al caso proprio, nell’indagine del metodo migliore per coniugare tempo e lavoro”.

App semplice e funzionale, Jobobo si rivolge a chi cerca un lavoro occasionale e a chi lo offre con l’obiettivo non solo di fare per creare match veloci ed efficaci tra queste due realtà ma anche di creare una vera e propria community del lavoro grazie anche al sistema di valutazione che permette ai datori di lavoro di trovare personale qualificato e “referenziato”. Continua a leggere

NO WASTE, THINKABOUT

Think aboutLunga e dura la lotta allo spreco alimentare ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Andrea Briganti e Sebastien Lanau, co founder di Think About, sono partiti con “NO Waste”, per non sprecare nemmeno spazio è stato battezzato NO.W. E’ un progetto che contrasta lo spreco, permettendo ai produttori di alimenti di non trovarsi a smaltire l’invenduto ancora consumabile, con ulteriore sperpero di risorse. Come?

Li mette in contatto diretto con i cittadini che potranno acquistare prodotti in eccedenza, altrimenti destinati allo smaltimento, a prezzi convenienti.

Questo “sito di e-commerce” di cibo invenduto ma commestibile e non scaduto, si rivolge a ai gruppi di acquisto sempre più numerosi nelle aziende, soprattutto in quelle con oltre 100 dipendenti che con NO.W, trovano tutto pronto per dirsi green e attenti all’ambiente. La piattaforma, infatti, offre alle imprese che entrano nel sistema anti spreco, la possibilità di far acquistare ai propri dipendenti degli alimenti con notevoli sconti, facendoli consegnare sul luogo di lavoro. Continua a leggere

METTI UNA SERA CON STROKIN

strokin 1.JPGNato per diventare un nightlife advisor che segnala il posto giusto dove passare la serata in base ai gusti su drink, cibo, amicizie, gusti musicali e capacità di spesa: è Strokin, startup che offre vantaggi ai gestori di locali, ai loro clienti e anche agli organizzatori di eventi.

Selezionata nella competition del Politecnico di Milano e Polihub, Switch2Product è stata ideata e sviluppata da un team con un DNA tecnologico, di professionisti del settore IT con almeno 8 anni di esperienza in service provider per istituti finanziari tranne per il CEO, Federico Masi, con background economico gestionale e un MBA con lode al MIP-politecnico di Milano.

Strokin è una piattaforma composta da un gestionale cloud, un’app per le attività all’interno degli eventi, e di un’altra app consumer per la promozione del locale e degli eventi. L’idea è nata, come racconta Masi, “parlando con degli amici che lavoravano con le discoteche”, con l’obiettivo di “risolvere i problemi di costi e di efficienza che presentano alcuni gestionali esistenti”. Continua a leggere