Archivi categoria: sharing

DR.MAMMA, PER NEO GENITORI INFORMATI

“Avete mai provato a cercare su internet un argomento e trovare tutto e il contrario di tutto?” A Rosella Nastou è capitato tante volte, così tante che 6 anni fa ha creato un gruppo Facebook, che oggi conta 16mila membri, e un sito, che in 6 mesi ha raggiunto i 30mila lettori, per offrire ai genitori un’informazione corretta, scientificamente valida e di facile comprensione. Se il gruppo si chiama in MAMME E PAPA’ DI MILANO: CONSIGLI E MUTUO SOCCORSO, il sito spazia nel web e in tutto il paese, si chiama “DR.MAMMA” e raccoglie le risposte a tutte le domande che più frequentemente si pongono i genitori.

dr mamma.JPG

A rispondere sono “professionisti selezionati, una ventina: pediatra, medico nutrizionista, ginecologo, ostetriche, puericultrice, dermatologo, psicologa, fisioterapista, osteopata, pedagogista, mamme blogger, ecc.”.

Se fosse esistito un corso di laurea in maternità mi sarei sicuramente iscritta prima di partorire i miei due figli. La nascita di un figlio, diventare mamme e papà, può stravolgere completamente la vita e far insorgere mille dubbi e insicurezze. Questa situazione è molto comune nei neo-genitori e pertanto ho pensato che potesse essere utile creare uno spazio accessibile a tutti, dove mamme ‘dottorande’ e specialisti mettono a disposizione le proprie esperienze e le conoscenze necessarie per riuscire a svolgere più serenamente e consapevolmente il ruolo di mamme e papà, crescendo bambini felici e in salute

I temi più ricorrenti, nel gruppo Facebook, e quindi poi ripresi nel sito, sono quelli su sui le mamme hanno più dubbi – gravidanza, allattamento, svezzamento, gestione della febbre, come tornare in forma dopo la gravidanza, come affrontare i capricci, i disturbi del sonno, le vaccinazioni – ma ogni settimana viene pubblicato anche un esempio di menù stilato da un medico nutrizionista, adatto anche ai vegetariani.

DrMamma.it nasce come spazio virtuale, di condivisione e corretta informazione, ma organizza anche corsi ed eventi dedicati ai genitori in collaborazione con aziende e associazioni di Milano. A marzo ha partecipato alla manifestazione “Fa’ la cosa giusta” con i suoi dottori, per incontri sull’alimentazione dallo svezzamento all’età adulta e per rispondere alle domande del momento, “esattamente come fanno ogni giorno nel gruppo FB ‘Mamme e Papà di Milano: consigli e mutuo soccorso’”.

Con il Comune di Milano il gruppo sta realizzando eventi dedicati alle famiglie e ogni estate di va tutti a Riccione per “una settimana di vacanza e formazione dove mamme e papà possono fare vita da spiaggia ma anche partecipare agli incontri con pediatra, nutrizionista, ostetrica e puericultrice”.

Mamma di due bambini, oggi di 7 e 8 anni, Rosella Nastou ha messo in piedi tutto ciò rendendosi conto di quanta disinformazione ci fosse tra le mamme dei blog e dei gruppi che le era capitato di frequentare da neo mamma. Se ne è accorta anche grazie alla fortuna di avere il marito pediatra. L’idea del sito è fresca, il gruppo ha ormai una forte presenza soprattutto sul territorio milanese e la fondatrice non può che esserne soddisfatta e orgogliosa. “Se fosse esistito un corso di laurea in maternità mi sarei sicuramente iscritta prima di partorire i miei due figli” commenta, ricordando l’insorgere di mille dubbi e insicurezze. “Ho pensato che potesse essere utile creare uno spazio accessibile a tutti, dove mamme ‘dottorande’ e specialisti mettessero a disposizione le proprie esperienze e le conoscenze necessarie per riuscire a svolgere più serenamente e consapevolmente il ruolo di mamme e papà, crescendo bambini felici e in salute”.

di Marta Abbà

Annunci

COVERHOLDER, PER INTERMEDIARI ASSICURATIVI

Aiuta gli intermediari assicurativi ad emettere polizza senza ulteriori attese, eliminando lo scambio manuale di dati e migliorando il volume e la qualità delle informazioni sul rischio, è una startup del settore InsurTech ed è entrata nel programma di accelerazione organizzato apposta per questo settore e per quello FinTech da Magic Wand, con 10 “big” partners.

COVERHOLDER 1

Coverholder, così si chiama, è un servizio B2B che attraverso una SaaS platform offre la possibilità di seleziona prodotti assicurativi in tempo reale, scegliendo le condizioni più vantaggiose per personalizzare il preventivo e intervenendo sulla tariffa per soddisfare il cliente modulando premio e provvigioni. Continua a leggere

AXIEME SI STA SICURI

AXIEME.JPGSi chiama Axieme perché è la prima social insurance italiana per la Community e i suoi fondatori, Edoardo Monaco, broker assicurativo, e Matteo Gallo, appassionato di innovazione, hanno voluto subito mettere in luce l’idea di ”Assicurarsi Insieme” e i vantaggi che comporta.

Nata a metà del 2016, Axieme è una delle startup del mondo Fintech ed InsurTech selezionata da Digital Magics e dai suoi 10 partners del settore per il percorso Magic Wand, il primo focalizzato su questo segmento chiave e finora in Italia poco esplorato.

Assieme a Marco Pollara, attuale CTO di Axieme, i due founder propongono alle community di assicurarsi in modalità social, condividendo il rischio con gli altri membri della “cerchia” che può essersi formata su quelle piattaforme come Gnammo e Jobby, dove ci si trova per hobby e passioni comuni, in azienda, tra colleghi, oppure tra clienti, oltre che in associazioni o quartieri cittadini.

Continua a leggere

C’E’ UN’ITALIA NON PROFIT, UNITA

Italia non profitNon profit, ma anche non raccolte, non in un archivio digitale che ne indichi le principali caratteristiche con semplicità, trasparenza e praticità. Per fortuna ci hanno pensato due giovani startupper che con la loro Italia non profit hanno di recente vinto la seconda edizione di “Welfare, che impresa!”, una call per progetti sociali innovativi promossa da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Golinelli, Fondazione Snam e Ubi Banca con il contributo scientifico di Aiccon e Politecnico di Milano – Tiresia. Continua a leggere

BRANDORBI: PHYGITAL INFLUENCERS & MARKETING ESPERIENZIALE

brandorbiMarketing all inclusive and one click per le aziende, “money” e una crescente fama di “influencer” per i privati: Brandorbi nasce nel 2016 proponendosi come nuovo media che offre una possibilità globale alle aziende di farsi conoscere. 

 

Il suono “Brand”, azienda, affiancato a “orbi”, direttamente attinto dall’espressione latina “Urbi et Orbi” può essere liberamente tradotto come “il tuo brand ovunque nel mondo”, è una startup innovativa ufficialmente fondata nel 2016 ma che girava già nelle menti dei suoi 2 fondatori Marina Sciarrino e Gianluca Sansone nel 2015. Continua a leggere

L’ECHO CHE FA EMERGERE TALENTI

echoSpazio ai talenti, musicali, su una piattaforma basata su un algoritmo unico e che per prima si muove in questo settore con un formato innovativo. ECHO, così chiama, è completo, funziona con un meccanismo che include donazioni, sfide, struttura social, contenuti originali e clip con il risultato, raro non solo sul mercato musicale, di riuscire a far emergere il vero talento, che si tratti di rap, musica classica, cover band. C’è posto per tutti e in questa piattaforma convivono, anzi, interagiscono, anche produttori e semplici appassionati, uniti dalla passione per la musica.

Enrico Fracchioni, Tommaso Parmigiani e Michele Zocchi, tutti 21enni, stanno realizzando questo progetto anche grazie all’aiuto di Silicon Make App, azienda che ha sviluppato per ECHO le app e il sito mobile. L’idea è nata parecchi anni fa, vedendo il successo di una pagina Facebook che Fracchioni e Parmigiani avevano lanciato senza immaginare nemmeno lontanamente ECHO. Continua a leggere

CO+FABB = FUTURO MANIFATTURIERO

co fabbManifattura e innovazione si incontrano, poco lontano dal confine con Milano, in un luogo dove le nuove aziende e le startup del settore possono trovare servizi e supporto e le imprese già operative sui mercati riescono ancora a sperimentare, seguendo i progetti fin dall’inizio. Questo luogo si chiama Co+Fabb, ha il cancello rosso che spicca in un panorama dai toni grigi, da hinterland, e dentro ne ospita “di tutti i colori”.

Nei suoi oltre 4.000 mq di spazio ci sono infatti realtà molto varie, ma tutte interessate a stare in un luogo di lavoro condiviso e collaborare con altre aziende con la stessa mentalità.

Una che si occupa di droni – In The Air – collabora con “la vicina di ufficio” che opera in ambito sanitario – Mobiix: assieme realizzano un servizio 4.0 di riconoscimento etichette in magazzino, con droni al posto di persone. Continua a leggere