Archivi categoria: #mobilità

RICARICARSI CON SPIN8

spin8 1Ricaricare in 20 o 30 minuti una vettura, attraverso una app gratuita per il cliente, non è una pretesa assurda e neppure la scena da film di fantascienza, ma ciò che è possibile fare grazie Spin8, la start up creata per semplificare la vita, per lo meno per quanto riguarda l’accesso e l’utilizzo di colonnine di ricarica di auto elettriche, in particolare di quelle “fast”.
Nata nel 2014 – “ma abbiamo operato in stealth-mode per oltre un anno” – questa rivoluzionaria e ben accolta realtà sul piano della mobilità sostenibile, è uno spin-off universitario e non si vergogna affatto delle proprie origini d’ateneo. Anzi, arriva ad esibirle nel nome “Spin8” ricordando anche che “eravamo 8 soci – spiega l’ad della start up Karin Fisher – e lo spinotto è il nome più familiare a cui pensiamo quando dobbiamo ricaricare qualsiasi cosa”. Continua a leggere

LA RICONVERSIONE DELL’AUTO

Schermata del 2016-06-03 10:44:20

Per “chiudere il cerchio ‘magico’ un giorno Luca Secco ha deciso di produrre la “benzina” solare anche minimizzando l’energia in eccesso che cedeva in rete, qualcuno già lo faceva installando in cantina un sistema di accumulo costoso ed ingombrante, lui ha pensato che uno “storage” con le ruote, un’auto, potesse essere molto meglio. Ed ecco DriWe, la non prima ma geniale e green startup nata da un team di persone che, come Secco, da diversi anni si occupa di mobilità elettrica. Continua a leggere

LE DUE RUOTE CON LE PIANTE

Schermata del 2016-04-16 10:49:36

Bici&Radici è uno stile di vita, è il negozio per chi ama le piante, le biciclette, o entrambi, è un luogo in cui trovare consigli, curiosità e manuali, scambiandosi conoscenze reciproche sul tema della sostenibilità. A raccontare così il proprio sogno diventato realtà in via D’Apulia, sono i due creatori di questo speciale angolo verde a due ruote in città: Stefania Tussi 37enne con il pallino e il pollice verde, e Marco Fantasia, 40enne che, giá grafico, nel 2010 ha creato la prima ciclofficina popolare a Corsico. Entrambi si sono formati all’Accademia di Belle Arti del Castello Sforzesco – sezione arazzo – e assieme hanno aperto Bici&Radici a maggio 2012 “pensando a quanto le nostre due passioni fanno bene alle persone e a tutti i punti di contatto che hanno biciclette e verde. E poi se con la bici ti muovi e produci energia, con il verde ti puoi costruire una casa e alimentarti. Cosa manca?” Continua a leggere

L’APP DELLO SHARING

Schermata del 2016-01-29 10:32:01Semplificare è un bisogno umano: anche di fronte a tecnologia e innovazione, resta una innata propensione, o per lo meno una esigenza, esigenza a cui si sono ispirati gli ideatori di eVeryride, l’applicazione che aggrega in un’unica mappa tutti i servizi di car sharing, scooter sharing e bike sharing. Lorenzo Polentes, uno dei soci fondatori, racconta come tutto sia nato a marzo 2014 quando in compagnia di amici, oggi suoi soci, si è trovato a dover aprire e chiudere 3 app e oltre, una per ogni servizio da consultare per utilizzare il car sharing a Milano. Infatti in città ce ne sono molteplici, e non solo con le “car”, in modalità free floating, ognuno con la propria offerta specifica in termini di prezzo e utilizzo. Continua a leggere

PASSAGGIO IN SCOOTERINO

Schermata del 2015-11-02 15:58:36

Nato dall’unione di due startup romane, Scooterino, la prima community di ridesharing su scooter d’Europa, punta verso Milano. Su due ruote e con tre co-founder che raccontano come Milano sia sicuramente una delle città in Italia che sa recepire meglio l’innovazione e “in molti ci hanno contattato per poter avere presto Scooterino. Siamo stati selezionati anche dal Comune nel novero di operatori di sharing economy nell’ambito del progetto “Milano Smart City“”. Loro sono il 30enne Francesco Rellini e il 22enne Oliver Page e il 23enne Pietro Vermicelli: gli startupper in “viaggio” Roma – Milano in scooter. Continua a leggere

ANCHE IL PULLMAN È ‘SHARING’

Schermata del 2015-06-03 11:12:01

Sicurezza, condivisione e flessibilità, e se non resta nessun posto libero, ciascuno risparmia fino al 40% rispetto al prezzo iniziale: non è un gioco ma è Gogobus, la piattaforma di social bus sharing, da poco lanciata in Italia da 3 giovani che hanno puntato su un bisogno insoddisfatto: “far spostare le persone in gruppi consistenti, secondo le loro esigenze, a prezzi molto vantaggiosi”.
“Esistono servizi di viaggi condivisi in macchina, in bicicletta e persino in scooter, ma non in bus – spiega Alessandro Zocca, CEO di questa startup green di “sharing economy” – l’idea del ‘pullman che si fa social’ ci è venuta naturale. Ci siamo chiesti: perché non dovrebbe funzionare? E lo abbiamo fatto”. Continua a leggere

L’ECO-APP PER LA MOBILITÀ URBANA

Schermata da 2014-11-26 14:49:22

Si possono fissare gli ‘ecogoals’, obiettivi personalizzati di riduzione della CO2 emessa, oppure memorizzare le proprie preferenze in termini di strade e mezzi. Sono alcuni delle funzioni di Superhub: tre anni di ricerca tra Milano, Helsinki e Barcellona, 20 partner e 1.800 cittadini ‘pionieri’ della mobilità hanno creato una piattaforma digitale aperta che promette di diventare “l’alternativa green a Google Maps”, ha spiegato Legambiente presentando il progetto all’Expo gate nel corso della conferenza finale del progetto europeo SUstainable and PERsuasive Human Users moBility in future cities. Continua a leggere