DIAMAN Tech, BRILLA PER VELOCITA’ ED EFFICIENZA

diaman tech.JPGVelocità, intuitività e un tool di analisi avanzata, unici a prezzo competitivo sono ciò che fa brillare DIAMAN Tech di fronte ai suoi competitors e sono forse gli stessi motivi per cui questa startup è stata selezionata nel programma di accelerazione Magic Wand, dedicato alle realtà Fintech e InsurTech.

Ideato da Digital Magics, che ha coinvolto 10 grandi partners di settore, questo premio-programma per DIAMAN Tech potrebbe essere l’opportunità di “potenziare il nostro modello di business grazie al confronto produttivo che abbiamo sia con gli altri startupper sia con i nostri mentor, permettendoci di diventare più forti, competenti e maturi nel portare avanti il nostro progetto”.

Michael Zanon, CEO della startup, racconta come il progetto sia nato nel 2012, ma il vero lancio della società sia stato nel 2014” dopo la chiusura con successo della prima operazione di Equity CrowdFunding in Europa”. Rispetto a chi sostiene che l’Italia non è un paese per startup e giovani, Zanon testimonia che non hanno trovato grosse difficoltà nell’avviare la società in Italia.

La difficoltà maggiore è stata inizialmente nel proporre la visione di utilizzare tool tecnologici in un settore in cui l’approccio al FinTech sembrava diffidente – aggiunge – ma è un ostacolo ad oggi superato vista la forte convergenza dei professionisti della finanza a dotarsi di supporti sviluppati da società operanti nel FinTech”.

Il nome di questa piattaforma è l’acronimo di Dynamic Analysis & Management, unito a TECH che trasmette il concetto di tecnologia e di società innovativa, il target è composto da tutti quei professionisti della finanza Banche, Family Office, Wealth Manager e Private Bankers.

Web based e veloce, DIAMAN Tech fornisce un supporto professionale, intuitivo ed innovativo efficiente per la gestione di portafoglio mettendo il professionista in condizioni di “generare maggior valore nella fase di consulenza e di raggiungere più agevolmente gli obiettivi prefissati”

Già oggi può essere considerata una start up è avviata, “ed i prodotti si vendono agilmente nel mercato, ma c’è ancora molto da fare” spiega Zanon che nel 2018 mira con il suo team a “realizzare una piattaforma integrata unica nel suo genere e strutturare maggiormente la società attraverso l’assunzione di nuove risorse”.

di Marta Abbà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...