BRANDORBI: PHYGITAL INFLUENCERS & MARKETING ESPERIENZIALE

brandorbiMarketing all inclusive and one click per le aziende, “money” e una crescente fama di “influencer” per i privati: Brandorbi nasce nel 2016 proponendosi come nuovo media che offre una possibilità globale alle aziende di farsi conoscere. 

 

Il suono “Brand”, azienda, affiancato a “orbi”, direttamente attinto dall’espressione latina “Urbi et Orbi” può essere liberamente tradotto come “il tuo brand ovunque nel mondo”, è una startup innovativa ufficialmente fondata nel 2016 ma che girava già nelle menti dei suoi 2 fondatori Marina Sciarrino e Gianluca Sansone nel 2015.

L’idea è nata in modo spontaneo, è stata un’intuizione legata alle esperienze vissute dai due ideatori che oggi lavorano affiancati da una responsabile della community e ad un account manager, il team si completa con advisors e consulenti e va crescita nei mesi.

Con Brandorbi i privati che hanno competenze ed attitudini per organizzare per un brand un evento privato e dedicato, possono candidarsi profilandosi e scegliendo quanto costa la propria location e la propria rete di conoscenze alle aziende che potrebbero volerne usufruire per promuoversi.

A rivolgersi a questa startup con simile intento sono soprattutto persone con spiccate doti comunicative, offline e/o online, credibilità presso la propria rete di amici e conoscenti, curiosità ed interessi ben delineati, capacità di curare i propri ospiti e relazionarsi in modo professionale ma conviviale con le aziende.

Devono poi avere una location a disposizione, almeno una, che sia una casa o uno spazio ad uso professionale non fa alcune differenza. Gli “influencers” privati che ospitano un brand hanno modo di veder crescere la propria credibilità presso il proprio network e l’occasione di incontrare aziende che ammiccano ai loro interessi ma diverse di volta in volta. Da non scordare che, con Brandorbi, chi ospita guadagna denaro, e allo stesso tempo ospita un evento gradevole che vede coinvolti i suoi amici.

Le aziende che cercano un modo originale per farsi conoscere o proporsi a nuove fasce di consumers, trovano i privati ospitanti, sotto pseudo, tra cui scegliere quelli con cui hanno “affinità elettive” e possono effettuare una richiesta di evento al profilo individuato.

Fissata data e ospitante, il brand si reca all’evento privato organizzato ad hoc in suo nome pronto a fare da protagonista ad una serata dedicata, a cui partecipano l’influencer scelto e la sua cerchia di conoscenti e amici interessati a conoscere i prodotti e/o i servizi in quella occasione presentati. Si tratta di “marketing esperienziale”, non semplice da effettuare, e oltretutto rivolto ad una platea selezionata e referenziata davanti a cui l’azienda può “mettere correttamente in luce il proprio brand generando passaparola ed advocacy”.

La piattaforma guadagna una percentuale sulla transazione di prenotazione di evento fra brand e phygital influencer e l’obiettivo dei due cofondatori per i prossimi 6 mesi è quello di accrescere la community di phygital influencers qualificati con forti interessi in stile di vita e moda, food e tecnologia.

di Marta Abbà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...