KronosDNA SI FA ONE4TWO PER CHI DESIDERA UN FIGLIO

KronosDNACostosi per i pazienti, impegnativi per i laboratori, presto i test genetici non saranno più un’impresa grazie a One4Two, il kit che riduce tempi e costi della diagnosi per l’infertilità di coppia, permettendo, con un solo prelievo, di identificarne la causa genetica.
Questo progetto è frutto dell’impiego sinergico delle competenze scientifiche e di innovazione tecnologica proprie di KronsDNA srl, unica detentrice del marchio registrato, una giovane azienda biomedicale specializzata in genetica della riproduzione.

Attualmente ospitata all’interno del CEINGE-Biotecnologie Avanzate, a Napoli, KronsDNA si è costituita a giugno 2016 e nell’aprile 2017 ha ricevuto la certificazione di spinoff dell’Università Federico II di Napoli e lo scorso novembre ha vinto il Merck for Health, l’hackathon dedicato all’healthcare e all’innovazione tecnologica, promosso da Merck in collaborazione con HealthwareLabs e Digital Magics HealthTech.

Il suo innovativo kit digitale si è conquistato un grant del valore di 5.000 euro, un programma di accelerazione/incubazione e la partecipazione al Festival dell’Innovazione, a Dubai, dal 20 al 26 novembre. “E’ stata una bellissima esperienza, il futuro è adesso! Bisogna darsi da fare per non rimanere indietro, lavorare insieme per raggiungere velocemente ed al meglio i risultati” ha commentato Rossella Tomaiuolo, una delle tre fondatrici di KronsDNA srl che ha un team tutto al femminile completato da Valeria D’Argenio e Federica Cariati.

Rispettivamente professore associato, ricercatrice e assegnista di ricerca, Tomaiuolo, D’Argenio e Cariati sono in fase di validazione in laboratorio di One4Two, nel 2018 intendono iniziare l’attività di service per i pazienti ma in passato hanno affrontato difficoltà non banali come quella di sviluppare la propria idea verso il mercato.

“Come ricercatrici non avevamo assolutamente gli strumenti giusti per farlo” e la svolta c’è stata quando One4Two è stato selezionato per il percorso di accelerazione BioUpper, incubatore PoliHub di Milano: “lì abbiamo capito che le nostre ricerche possono essere trasformate in valore per i pazienti e non solo per la comunità scientifica”. I pazienti in questo caso sono le coppie che non riescono a ottenere una gravidanza dopo più di 12 mesi di rapporti sessuali regolari e non protetti, l’OMS ne conta 1 su 6 in queste condizioni, nel mondo, in Europa sono il 16% di tutte le coppie che desiderano un figlio.

Anche se la causa è genetica nel 15-30% dei casi di infertilità maschile e nel 10% dei casi di infertilità femminile, i test genetici restavano costosi per i pazienti, impegnativi per i laboratori. Oltretutto per i ginecologi era complesso interpretarli, quindi One4Two si può definire un’idea win-win-win, vincente per le coppie, per i laboratori e anche per i ginecologi, che potranno definire la diagnosi e pianificare il percorso terapeutico interpretando un unico referto.

Questo test innovativo consente ai pazienti di sottoporsi ai test genetici con un solo prelievo di sangue e ai laboratori di svolgerli impiegando un unico operatore e macchinario. Il vantaggio è evidente e anche quantificabile: il time to pregnancy, il tempo di ottenimento della gravidanza, crollerebbe perché la fase diagnostica passerebbe dai 9-12 mesi attuali a 1-2 mesi

di Marta Abbà

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...