METTI UNA SERA CON STROKIN

strokin 1.JPGNato per diventare un nightlife advisor che segnala il posto giusto dove passare la serata in base ai gusti su drink, cibo, amicizie, gusti musicali e capacità di spesa: è Strokin, startup che offre vantaggi ai gestori di locali, ai loro clienti e anche agli organizzatori di eventi.

Selezionata nella competition del Politecnico di Milano e Polihub, Switch2Product è stata ideata e sviluppata da un team con un DNA tecnologico, di professionisti del settore IT con almeno 8 anni di esperienza in service provider per istituti finanziari tranne per il CEO, Federico Masi, con background economico gestionale e un MBA con lode al MIP-politecnico di Milano.

Strokin è una piattaforma composta da un gestionale cloud, un’app per le attività all’interno degli eventi, e di un’altra app consumer per la promozione del locale e degli eventi. L’idea è nata, come racconta Masi, “parlando con degli amici che lavoravano con le discoteche”, con l’obiettivo di “risolvere i problemi di costi e di efficienza che presentano alcuni gestionali esistenti”.

Se lato servizio gestionale, ci sono solo competitor indiretti, lato app consumer ne fioccano di diretti e provenienti da tutto il mondo ma concentrati principalmente sul preselling di biglietti e prenotazioni. Strokin punta invece a “rendere unica l’esperienza reale con servizi in evento e offrire un servizio di nightlife advisor basato sui comportamenti e preferenze reali degli utenti”.

Ad oggi non esistono infatti app che offrono servizi di socializzazione e offerte personalizzate sulla base di gusti su drink, cibo, amicizie, gusti musicali e capacità di spesa degli utenti che con Strokin troveranno il modo di informarsi su cosa fare la sera e vedere gli sconti. I vantaggi, lato clienti, proseguono anche una volta nel locale, quando l’app diventa un mezzo per fare nuove amicizie.

Nelle mani di un gestore di locali, Strokin è invece un sistema gestionale unico nel suo genere, si occupa della gestione del contante e degli accessi, dei tavoli e dei punti di vendita, inoltre effettua la profilazione della clientela, di prodotti e di prezzi. In tempo reale, con questa app, si può sapere in tempo reale quante persone ci sono nel proprio locale, cosa consumano e dove; quando sono arrivati, quando se ne vanno e chi sono; quanto è l’incasso e lo scontrino medio per profilo di cliente.

Oltre ai clienti e ai gestori dei locali, Strokin guarda anche a chi organizza eventi e deve magari gestire campagne di upselling e cross-selling, più semplici con questa piattaforma, sia durante che prima e dopo una serata.

Aiutato da business angel per avviare la commercializzazione, a inizio 2017, supportato da Microsoft grazie al programma Bizpark, il team ora cerca sia investitori, sia partner industriali nel settore beverage e ticketing, “per poter sfruttare velocemente la scalabilità e modularità del nostro servizio business che si alimenta con la presenza di utenti e contenuti sulla piattaforma”. Questa novità, i locali potranno promuovere eventi e vendere pacchetti o prodotti direttamente in app. Masi ha in mente anche un Drink-commerce con abbonamento freemium per i clienti business, “per aumentare visite e popolare la piattaforma con nuovi contenuti”.

di Marta Abbà

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...