SENSORI INDOSSABILI, IN CLOUD

switch2product.JPGAffidabile e flessibile, HM-IoT Gateway è un dispositivo di rete che raccoglie e invia al cloud dati provenienti da sensori health related wearable, ovvero i sensori indossabili per il monitoraggio di parametri legati alla salute. Ancora in fase di ricerca e sviluppo, come spiega uno degli ideatori, Davide Scazzoli, è stata presentata e selezionata quest’anno nella competition Switch2product del PoliHub e del Politecnico di Milano.

“Era la prima esposizione al mondo dei venture capitalists, le domande e le osservazioni fatte dalla giuria ci hanno permesso di identificare aspetti deboli del nostro progetto ed eliminarli – spiega il team – Per chi viene dal mondo dell’ingegneria ci sono molti aspetti dell’imprenditoria che non sono chiari, partecipando abbiamo potuto colmare molte lacune e aumentare la nostra confidenza nel settore”.

HM-IoT Gateway è nato dalle menti e dalle esperienze di ricercatori e dottorandi nel campo delle telecomunicazioni, al momento il team sta lavorando al primo prototipo, “già precedentemente abbiamo sviluppato simili prototipi in ambito avionico, molte delle conoscenze acquisite per lo sviluppo di sistemi critici si può applicare direttamente all’ambito della salute”.

Nel frattempo “cercasi colleghi” dal mondo del design, del marketing e del management per far crescere il progetto che punta tutto su affidabilità, flessibilità, capacità di interagire con diversi tipi di sensori, senza trascurare il fatto che quando HM-IoT gateway si interfaccia con il cloud diventa possibile analizzare i big data per monitorare al meglio e real-time il paziente e assisterlo immediatamente.

Ecco perché questo dispositivo sarebbe adatto per controllare e assistere da remoto persone che ne hanno bisogno, come anziani che vivono soli o lavoratori operanti in contesti pericolosi. Non solo: HM-IoT Gateway darebbe una mano anche nei casi di emergenza del reparto di terapia intensiva.

In cerca di finanziamenti e pronto a partecipare a iniziative rivolte alle start-up ed alla ricerca come Switch2Product, il team a intende a breve “sviluppare un prototipo dal quale ricavare un MVP (Minimum Viable Product) da poter introdurre sul mercato”.

Ad oggi ci sono da una parte molti dispositivi di monitoraggio della salute (health-watch), dall’altra le aziende che propongono servizi di teleconsulenza con specialisti del settore: l’anello mancante è quel dispositivo che mette in comunicazione queste realtà sfruttando i benefici della sinergia che ne scaturisce. E’ HM-IoT Gateway, un’idea che sfida compagnie anche importanti come Samsung ed Apple che stanno sviluppando prodotti nel settore, a volte simili, sprecando molte risorse, proponendosi invece come soggetto “che si interfaccia con i vari prodotti nel mercato fornendo i benefici di molteplici prodotti ad una frazione dei costi”.

di Marta Abbà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...