Archivi del mese: maggio 2017

CITYNSIDER, DRITTE PER VIAGGI UNICI

CITYNSIDERSemplificare la vita del viaggiatori, offrendo loro un compagno di viaggio di cui fidarsi come fosse un amico da sempre ma allo stesso tempo affidabile come se, da sempre, abitasse nella città che hanno come meta. E’ l’obiettivo di Citynsider, una startup fondata un paio di anni fa da 6 viaggiatori millensials tutti del 1991, oggi ospitata da Impact Hub Milano e selezionata tra le 20 migliori per partecipare al programma di pre-accelerazione di Fabriq.

Citynsider è una community di giovani viaggiatori che condividono esperienze di viaggio e consigli su città in cui hanno vissuto, è presente in 9 città – Milano, Madrid, Londra, Parigi, Roma, Torino, Berlino, Lisbona e Barcellona – e pronta ad espandersi prima in Europa, e poi negli Usa e in Asia.
Continua a leggere

Annunci

MAPPE DA TOCCARE, MA NON TOUCHSCREEN

italy for kidsLe mani sulla città, per giocare con i personaggi che ne hanno fatto la storia, per esplorare le sue vie e i monumenti che la rendono nota al mondo, per divertirsi ed imparare per curiosità e non per dovere. O per imposizione dei genitori.

Le mani sulla città i più piccoli possono metterle grazie a Italy for Kids, un progetto sviluppato da un team di professioniste del settore editoriale e della comunicazione, e mamme, che hanno voluto creare “qualcosa di speciale, che parlasse la lingua dei loro figli, divertendoli pur restando “scientificamente” corretta”.

Ogni città è raccontata attraverso le illustrazioni, ci sono i personaggi, piatti tipici e curiosità che fanno capolino e possono essere scoperte come in un gioco. Le mappe di Italy for Kids non sono solo della piantine “allegre” ma arricchiscono il concetto di “stradario” con giochi e informazioni, c’è anche un foglio di adesivi e tutto è custodito in una pratica confezione molto resistente da poter maneggiare con foga ed entusiasmo, quello che anima i piccoli e grandi esploratori.
Continua a leggere

KATIAKI, IL GUARDIANO DEI TEENAGER

katiakiIn lingua maori Katiaki significa “Guardiano” e il suo obiettivo è quello di proteggere i più giovani dagli “attacchi” di Cyberbullismo, hate speech e sexting, è un software online creato quando, sentendo al tg l’ennesimo episodio di bullismo, i suoi fondatori si sono chiesti “cosa si può fare per informare le famiglie nel momento in cui un figlio sta subendo degli attacchi per fare in modo che si possa intervenire prima che sia troppo tardi?”. A raccontarlo è uno di loro, Fabrizio Macchia, oggi COO di Katiaki, una startup incubata in ImpactHub Milano e in Ambasciata Digitale, finalista al premio Social Innovation Tournament 2017 e entrata nella fase di pre-accelerazione FabriQ Acceleration Program 2017.

Utilizzando tecnologie innovative, Katiaki analizza e riconosce modelli di comportamento anomali sui social network di minori e soggetti deboli, che possano far sospettare sia in corso un episodio di cyberbullsimo. Lo stesso vale quando il problema è l’hate speech o il sexting: questa startup affianca i soggetti già attivi su questi temi senza mai sovrapporsi, bensì fornendo loro l’elemento mancante. Vale a dire l’allarme in tempo reale. Continua a leggere

PLANBEE, PIANO B ANTI DEGRADO

planBEETruppe antidegrado? No, meglio rimboccarsi le maniche e cercare di porre rimedio, oppure fondare la prima piattaforma italiana di crowdfunding interamente dedicata al crowdfunding civico, come hanno fatto Armando Mattei e Federico Garcea.

Nel 2015, vendendo spuntare sempre più numerosi, progetti e iniziative per riqualificare il territorio che partivano dal basso, hanno fondato la startup PlanBee che da poco iniziato un percorso di preaccelerazione in FabriQ, l’incubatore milanese con sede a Quarto Oggiaro.

“Attraverso il coinvolgimento di cittadini, aziende e istituzioni, miriamo a porre un rimedio allo stato di degrado che colpisce un numero sempre crescente di città in un numero sempre crescente di città” spiega Mattei che, assieme a Garcea, aveva notato come le idee e i progetti di realizzazione o riqualificazione di parchi, aree gioco, orti urbani, piste ciclabili non mancassero affatto, da Nord a Sud, anzi! Il problema era che, anche se spesso già approvati dalle amministrazioni, non potevano essere realizzati per carenza di fondi.
Continua a leggere

CORSIDIA: DOVE CERCANDO, SI IMPARA

corsidiaOltre 1300 persone interessate e più di 40 scuole iscritte a 4 mesi dalla nascita e un fondo da Google pari a 10mila euro al mese per pubblicizzare su AdWords i propri corsi socialmente utili. Sono i numeri raggiungi dalla prima piattaforma italiana dedicata all’Education Marketing.

Si chiama Corsidia e a fondarla è stato Duccio Armenise, forte dell’esperienza di WorldBridge, scuola di lingue a Milano che ha co-fondato “e che in soli 3 anni è passata dall’essere un’idea nella testa di due sognatori a una delle primissime scuole che ti capita di trovare online se cerchi un corso di lingua”.

Lui stesso, ai tempi, aveva ammiccato al fatto che era in fase di studio “una piattaforma online per la collaborazione tra centri di formazione” senza svelare nulla di più. Oggi la sia Corsidia non solo è raggiungibile con un click ma è anche molto cliccata, da studenti ma non solo. Continua a leggere

LOMBARDIA CYBER-SICURA

ASSOLOMBARDA CYBER SECURITYHelp desk “specializzato” in Cybersecurity già attivo, in arrivo un Toolkit di autovalutazione del cyber risk per imprenditori, sviluppato insieme al CINI. Nei prossimi mesi seguiranno guide che possano aiutare a rendere il tema più assimilabile, settore per settore.  Assolombarda prende per le corna gli esperti di Cyber Crime e si schiera in prima fila al fianco delle imprese lombarde fornendo loro le armi migliori per combattere il nemico. Quelle dell’informazione e della formazione, preziose quanto se non di più dell’assistenza “una volta che il guaio è fatto”.

Il protocollo firmato con la Polizia Postale lo scorso febbraio, è solo una delle iniziative che l’associazione ha messo in campo a beneficio delle PMI ma anche delle start up e delle neo imprese che “stiamo già aiutando” assicura Alvise Biffi, vice presidente di Assolombarda, anche se “ufficialmente” anche l’help desk parte da maggio. Questo servizio “fornirà una prima consulenza e un supporto nel caso sia necessario effettuare la denuncia alle autorità – aggiunge – e con il toolkit daremo alle imprese uno strumento per individuare i passaggi da implementare per diventare sempre più sicuri”.
Continua a leggere

ARTIGENI D’OGGI

sei un genioGenerazione Y, generazione Z… ma la generazione degli Artigeni non si era ancora vista, o meglio, identificata, fino a quando Giampaolo Colletti non è arrivato in libreria con  “Sei un genio!”. Sottotitolo di questo libro pubblicato da Hoepli, è “La rivoluzione degli Artigeni, artigiani e lavoratori dalle idee geniali”

L’autore, un communication manager e storyteller digitale con oltre 12 anni di esperienza lavorativa nel campo delle nuove tecnologie, sostiene che per fare impresa oggi è necessario partire, da un’intuizione, quindi, avere una idea “wow”. Continua a leggere