DARWINSURANCE, SOCIAL INSURANCE

DarwinsuranceAssicurazioni più eque e trasparenti reinterpretando in chiave innovativa e “sharing” quello che era il loro primo modello, quello di piccole comunità di persone che, creando un fondo di risorse comune, si proponevano di aiutare i membri che potessero avere bisogno in caso di incidenti o calamità. E’ la mission della start-up assicurativa Darwinsurance che ha lanciato a inizio 2017 la sua piattaforma on-line portando in Italia il modello della Social Insurance, win win e già di successo in altri paesi.

Fondata nel 2016 a Milano da Yuri Poletto, Tommaso Sala e Kumar Gaurav, Darwinsurance ha trovato il modo di mantenere basso il livello dei sinistri generando profitti per le compagnie di assicurazioni e permettendo agli utenti delle polizze di spendere in meno. In caso di “buona condotta”, ovviamente.

I clienti di questa startup, oggi attiva solo con Polizze viaggi, on line possono acquistarne una ad un prezzo di mercato e creare un gruppo con altre persone assicurate sempre con Darwinsurance. E’ la piccola comunità di un tempo, oggi 2.0, sulla piattaforma di questa startup che aiuta gli utenti ad abbassare i propri costi senza abbassare la qualità dei servizi assicurativi.

Ogni gruppo crea un salvadanaio e se ciascun membro mantiene basso il livello dei sinistri, i soldi raccolti tornano a sua disposizione sotto forma di un bonus, con cui ridurre il premio di rinnovo della polizza o acquistare una nuova polizza, restando sulla stessa piattaforma che non costa nulla ai clienti, nessuna commissione aggiuntiva.

Se i vantaggi, lato clienti, sono evidenti, dato il ritorno economico in caso di comportamenti virtuosi, lato partner assicurativi, lo sono meno per chi non è del settore, ma il modello di Darwinsurance può dare uno scossone ad una situazione di stallo che vede gli italiani tra i meno assicurati del continente, e oltre. Non entrando in competizione sul prezzo con altri canali di distribuzione, questa startup si propone alle compagnie di assicurazioni come canale distributivo in cui i clienti sono incentivati a ridurre le frodi e a tenere comportamenti virtuosi.

E i vantaggi lato Darwinsurance? Derivano dalle fee che riceve dalle compagnie per le polizze che vende, “come qualsiasi altro intermediario”.

di Marta Abbà

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...