GIOIELLI DEMODÉ

Schermata del 2016-06-12 13:56:25

Demodé Jewels è il suo marchio, “ma per me è più di un brand. È un pezzo di cuore”. Creative strategist in una agenzia digital di giorno e maker di notte, sicula doc trasferita a Milano per lavoro e passione, Silvia Cannata ha 32 anni ma crea per hobby deliziosi gioielli da ben 4 anni. Sono bijoux coloratissimi, “si rivolgono a ragazze, bambine e donne di ogni età – racconta lei stessa – l’elemento fondamentale? amare la vivacità e lo stile un po’ retro”. Lavora sola, completamente, dalla progettazione al disegno, alla realizzazione manuale di ogni singolo pezzo “e ci tengo a dirlo perché la forza delle cose fatte a mano in modo originale è questa: parlano di te perché tu le hai create con mente e mani”.

Oltre ad avere le idee chiare e una forte determinazione, Cannata possiede una passione per gli accessori e per l’handmade dalla nascita, o quasi. E’ solo una volta arrivata a Milano, però, che “gli studi, il lavoro e il fermento creativo della città mi hanno permesso di mettere in pratica idee e pensieri. A Milano mi trovo benissimo: grazie ai servizi che offre ho potuto far crescere il mio marchio e renderlo noto. Però – confessa – il mio amore è siculo anche lui. Anche se sta qui, nella città dove ho trovato un lavoro stupendo e un hobby che definisco fonte inesauribile di felicità e orgoglio”.

Schermata del 2016-06-12 13:56:32Attualmente Demodé per Cannata è un piacevole hobby, le occupa tantissimo tempo farla diventare la mia principale professione, farla diventare una azienda e portare isuoi bijoux in giro per il mondo per ora resta un sogno. Mentre lavora per trasformarlo in realtà, resta in equilibrio tra le creazioni Demodé e la creatività del lavoro da dipendente: “Conciliare tutto è difficile, ma le energie si trovano sempre”. Anzi, “adesso che sono guarita mi sento più forte che mai”. Guarita da un tumore, l’unica cosa che ha tenuto lontano questa giovane siculo-milanese dal forgiare gioielli retrò. Altro che difficoltà di avvio, infatti: il vero arrancare per Cannata è stato un anno fa “quando, per colpa di un tumore da affrontare, ho dovuto lasciare in pausa Demodé per seguire le terapie: dura non poter creare i miei gioielli ma la voglia di tornare a farlo mi ha aiutata a superare questa brutta esperienza”. Lo stile Demodé, malgrado la pausa obbligata, è diventato comunque conosciuto e riconoscibile “nonostante ogni tanto qualcuno abbia provato ad imitare il brand”, e la promozione continua, soprattutto sui social dato che lei stessa ci lavora e ne conosce il potenziale. E poi “il mio target vive sui social, ed è proprio lì che voglio mostrare la vita di Demodé. Ho un sito con una sezione e-commerce che promuovo ogni tanto su Facebook. È divertente e stimolante”. Infatti non si ferma mai: sta lavorando ad una prima “capsule collection” di abbigliamento anche se i bijoux restano il 99% del dna del brand e per l’estate saranno ispirati a Frida e al Folk.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...