LE DUE RUOTE CON LE PIANTE

Schermata del 2016-04-16 10:49:36

Bici&Radici è uno stile di vita, è il negozio per chi ama le piante, le biciclette, o entrambi, è un luogo in cui trovare consigli, curiosità e manuali, scambiandosi conoscenze reciproche sul tema della sostenibilità. A raccontare così il proprio sogno diventato realtà in via D’Apulia, sono i due creatori di questo speciale angolo verde a due ruote in città: Stefania Tussi 37enne con il pallino e il pollice verde, e Marco Fantasia, 40enne che, giá grafico, nel 2010 ha creato la prima ciclofficina popolare a Corsico. Entrambi si sono formati all’Accademia di Belle Arti del Castello Sforzesco – sezione arazzo – e assieme hanno aperto Bici&Radici a maggio 2012 “pensando a quanto le nostre due passioni fanno bene alle persone e a tutti i punti di contatto che hanno biciclette e verde. E poi se con la bici ti muovi e produci energia, con il verde ti puoi costruire una casa e alimentarti. Cosa manca?”

Scovare a Milano uno spazio adatto a ospitare un’attività come la loro ad un costo ragionevole è stato molto difficile, “ma poi quasi per magia abbiamo trovato l’attuale bottega, perfetta anche nel contesto di una piazzetta dove passa il tram, con un’edicola al centro e ancora uno dei pochi dragoni verdi rimasti in città” spiegano.
Passando a trovarli, tra Pasteur e Rovereto, si trovano bici nuove e bici rigenerate, da città, da corsa, da turismo, pieghevoli, da bambino. Oltre a venderle “le manuteniamo, le restauriamo, le ripariamo per dare loro nuova vita”. Non mancano accessori e abbigliamento per la bici, distribuiscono anche consigli e ispirazioni per poi passare dalla sezione “bici” a quella “radici”. Preferendo quelli desueti, qui crescono e sono disponibili piante e fiori, prodotti per il verde, “ e poi creiamo allestimenti floreali e di giardini, ideiamo progetti speciali legati al verde, anche collaborando con altre realtà attente alle nostre stesse tematiche”.
Bici&Radici è anche sede di corsi e eventi adatti ai cittadini dai 5 ai 95 anni e oltre: si va dalla ciclomeccanica all’orto sul balcone, passando per Kokedama e intrecci tra le due ruote e il verde. Tra incontri tematici, presentazioni ed eventi su mobilità dolce e verde cittadino e progetti didattici per scuole e soggetti no profit e profit, Tussi e Fantasia trovano spazio e tempo anche per un angolo libreria, con una selezione sul verde e una sulle due ruote. Il loro spazio è frequentato da giovani studenti e da signori e signore in pensione, e da tutta la fascia che sta in mezzo: ”da quando abbiamo aperto siamo cresciuti a livello professionale, ora chi viene per lasciare la bici da riparare, se ne và con un mazzo di fiori – raccontano – l’attività ha superato il terzo anno di vita, confidiamo che sia a regime pieno entro il quarto”. Per affermarsi stanno usando molto i social e le mail, “ma non rinunciamo a certi eventi ‘live’ come Fai la cosa giusta, oppure mercatini come ‘Le pulci pettinate’: farsi conoscere di persona è sempre importante per noi”. Come è importante avere tanti progetti nel cassetto. “Il piu’ importante è quello di aprire una sede all’estero – svelano – e nel piccolo c’è un laboratorio di cesteria con materiale naturale o ciclistico di recupero, dove poter decidere se realizzare un cestino per bicicletta, oppure un sottovaso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...