L’APP IN SALUTE

Schermata del 2016-02-22 16:01:26

Mille e più indicazioni su dove andare a cena, al cinema e in vacanza, “pure troppe”, mentre quelle sul dove curarsi, soprattutto da “certe malattie”, sono da cercare con il lanternino. Ancora oggi, nell’era dell’iperconnessione, bisogna orientarsi in “una offerta informativa labirintica, disorganizzata e spesso priva di qualità che fa patire alle persone malate e ai loro familiari una paradossale situazione di isolamento e disinformazione”. Non deve essere così, hanno pensato, i fondatori di ThatMorning e hanno deciso con la loro start up di regalare ai loro fruitori “un mattino diverso”. Quello in cui le cose cambiano.

ThatMorning è una piattaforma web, completamente gratuita, che mette in contatto pazienti, familiari associazioni e volontari, con lo scopo di creare reti sociali, condividere storie ed emozioni, scambiarsi consigli concreti sulla vita di tutti i giorni e orientare nella scelta dell’ospedale più adatto. A pensarla e fondarla è stato Danilo Minelli, 29enne, assieme a due imprenditori 38enne, con 15 anni di esperienza alle spalle: Lorenzo Garassino e Mauro Bonecchi. Con loro, in squadra, anche Saverio Vardaro, Carlotta Barbero, Francesca Casna e Francesca Solari.
Oltre all’idea originale, a distinguere questi startupper dai competitors c’è la loro natura “matematica”: “Siamo analisti, ingegneri e programmatori. Il nostro obiettivo è iniettare numeri in sanità, le nostre valutazioni sono quantitative, quindi solide ed osservabili – spiega infatti Minelli – non siamo come ‘trip advisor’, anzi, esattamente il contrario: siamo più una società di rating, un ente terzo certificatore”.
All’inizio hanno dovuto investire “un sacco di tempo” per ThatMorning: due anni di sviluppo sottotraccia, nei ritagli di tempo, la sera e nei weekend, e poi una grande quantità di passione, ottimismo e amici sostenitori: tutte cose che non si trovano dietro l’angolo. “Ora siamo nella fase di raccolta capitali e diversi investitori hanno formalizzato il loro interesse a partecipare al progetto. E’ il momento di scegliere il partner giusto per poi partire con le attività – racconta Minelli – a breve miriamo a diventare la prima piattaforma di progetti integrati a rispondere alle sfide sociali per poi affrontare il mercato: scalare in Italia e, soprattutto, all’estero”.
Se operatori sanitari, clienti e partner industriali sono quelli con cui costruire business, per ThatMorning i pazienti, e loro famiglie, sono “fruitori”. Registrandosi al sito – presto anche su una app – gratuitamente possono accedere ai servizi offerti da ThatMorning. Trovano così un network che li mette in contatto con una rete di persone che stanno affrontando le stesse problematiche, volontari e associazioni, ad esempio. E possono iniziare un diario personale, strettamente riservato, per tenere la propria storia clinica ed archiviare documenti. Sempre con ThatMorning si possono condividere esperienze e consigli di vita quotidiana ma anche farsi consigliare sul luogo migliore in cui curarsi.
Gli startupper hanno infatti sviluppato “un motore di ricerca con oltre 8mila reparti ospedalieri di territorio italiano basato su un algoritmo per la valutazione super partes delle strutture sanitarie, fondato su dati pubblicamente rilasciati dal Ministero della Salute e sulle ultime evidenze emerse per la valutazione dell’efficacia e dell’efficienza delle strutture ospedaliere in campo di Health Care Management”. Difficile sentirsi persi con un servizio del genere. La startup potrà quindi cambiare un panorama che, descritto da Minelli, parla del 73% dei malati di Parkinson che soffrono la solitudine, ad esempio, e dell’86% dei familiari di chi è colpito da morbo di Alzheimer che si trova in una situazione di isolamento.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...