FACCE DA CARTOON

Schermata del 2016-02-03 10:43:22

“Vuoi cartonizzarti?”: un invito ad evadere, a immaginarsi diverso, a prendersi con più leggerezza ed autoironia per un 2016 più sereno. Una proposta invitante che l’artista 50enne milanese Letizia Sacchi, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera, avanza su social e nei mercatini in zona Milano a chiunque voglia farsi da lei ritrarre. Non per forza di persona, e non per forza milanese, bisogna essere, per cartonizzarsi, basta inviare a Sacchi una foto via mail, propria o altrui, magari per un regalo originale, e la magia è fatta.

Nella pagina Facebook a suo nome si trovano alcuni esempi di coppie in gita, o appena sposate, di bambine bionde con boccoli che già cartonizzate quasi appaiono, ma ci sono anche manager che vogliono sdrammatizzarsi. L’idea di Letizia è declinabile in molti modi, ed è la sua principale occupazione in questo periodo anche se continua a decorare oggetti su commissione.
I volti umani trasformati in cartoni, con i tratti morbidi, gli occhioni e l’espressione da film d’animazione dei migliori, con happy-end assicurata, sono realizzati ad acrilico su tela, oppure con photoshop e poi stampati su tela. “Mi promuovo sul web e attraverso il passaparola, o nei mercatini – racconta Sacchi – vorrei che le mie creazioni fossero originali e riconoscibili per lo stile personale. Continuo per questo a studiare ed evolvermi, stando al passo con i cambiamenti”.
Una impresa, di questi tempi, stare al passo, e ancora prima “capire gusti ed esigenze delle persone, perché sono molto cambiati – testimonia – E’ stato difficile, anche, far capire quanto lavoro si nasconde dietro ad una creazione ideata e realizzata a mano. Ho investito molto tempo e soldi a guadagno zero, agli inizi, provando un certo senso di frustrazione. Non ha aiutato la crisi economica: ciò che facevo piaceva molto ma non di frequente vendevo. Ho sentito molto spesso che questa era cosa comune, perció la mia tenacia e la mia passione mi hanno spinto a proseguire”.
Tenacia e passione, due binari che per Letizia Sacchi, che lavora da sola, sono fondamentali per avere successo nel suo lavoro che è anche il suo hobby: “disegno e dipingo anche nel tempo libero. Da circa 26 anni lavoro nel campo della decorazione e del restauro con mio marito: decoro oggetti, mobili, pareti e realizzo trompe-l’oeil, prima ero nel campo dell’illustrazione per case editrici scolastiche”.
Il ramo creativo della “cartonizzazione” è spuntato a novembre 2014, nella vita di questa “artista da sempre”, quando ha iniziato a fare mercatini condividendo gli spazi con la figlia. Ad oggi il marchio è in fase di lavorazione, assieme ad una pagina dedicata, perché “proprio il marchio è qualcosa da studiare bene. Deve essere sia accattivante sia divertente” per catturare ammiratori e clienti di qualsiasi età, “forse con una maggiore propensione per un pubblico giovane”.
Il marchio, appena pronto, andrà a siglare i progetti futuri – “ho una mente creativa e sempre nuove idee che con il tempo le realizzerò” – ed il sogno è di realizzare una linea personale di gadget che, fatti da Letizia, saranno made in Milano. Continuerà infatti la sua presenza colorata e curiosa, attenta ai volti quasi per deformazione personale, e sorridente, sempre per deformazione personale “da cartoon”, in una città che lei stessa considera “una piazza abbastanza difficile, perché le persone sono alla continua ricerca di cose sempre più originali e a costi possibilmente ridotti”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...