EDITORI INNOVATORI

Schermata del 2015-10-22 12:36:37

Sono “lettori forti” ma non hanno resistito alla tentazione, alla sfida, appassionante, di innovare in un settore in crisi, di costruire un modello di editoria sostenibile. Così hanno creato una start up: Bookabook. Loro sono Tommaso Greco ed Emanuela Furiosi, milanesi di 34 e 26 anni: si sono chiesti nell’estate del 2013 “cosa sarebbe successo nell’applicare un sistema di finanziamento innovativo come il crowdfunding alla nostra grande passione, il libro”, il 2 aprile 2014 hanno lanciato la propria piattaforma e oggi vogliono farle prendere quota attraverso Réseau Entreprendre Lombardia (Rel) con base in piazzale Cadorna al 2.

Per pubblicare libri inediti di qualità, Bookabook si rivolge agli aspiranti autori. “Possono mandarci il loro libro, il nostro team lo legge e, se lo seleziona, inizia una campagna di crowdfunding per finanziarne la realizzazione – spiegano gli startupper – noi prepariamo per ciascuno una strategia su misura per far conoscere al massimo il libro in rete e non solo. Raggiunto il goal, forniamo tutte le attività di cui c’è bisogno: editing e revisione del testo, progetto grafico, impaginazione per la stampa e creazione dei formati digitali. E la pubblicazione”. Con Bookabook l’autore che convince, “ci cava fuori poi un libro”, reale: lo può vedere sugli scaffali digitali e nel circuito delle librerie.
L’importante è che la proposta sia inedita, di qualità. Per un esordiente, spesso tagliato fuori dal giro delle case editrici “major” e con un mondo di self-publishing che in Italia va a rotoli, Bookabook è una strada alternativa, completamente gratis, per costruire una base di lettori-sostenitori e portare il proprio libro sugli scaffali con la certezza che su ogni volume venduto guadagnerà il 50%, al netto dei costi.
Senza lettori, però, Bookabook sarebbe perduto: sono loro il “crowd” e decidono loro spaziando tra una preselezione di libri qualità, storie avvincenti o saggi di grande interesse. A loro sta la seconda selezione, decisiva, preordinando una copia di un libro su Bookabook e permettendone così la pubblicazione. Ogni “sostenitore di libro” può anche dialogare con l’autore, dare suggerimenti, accedere alle bozze, comparire nei ringraziamenti e ricevere una copia nei vari formati, sia cartaceo che digitale, in anteprima. L’interazione è permessa e agevolata ma non obbligatoria, e ad ogni modo i lettori non rischiano nulla: “se il libro non raggiunge il goal – precisa Greco – le loro offerte non vengono prelevate”.
I due co-fondatori di Bookabook al momento sono immersi in accordi commerciali e culturali ma c’è Daniele che “coordina il team di selezione e di editing e diversi collaboratori esterni, professionisti del libro, con esperienze attuali e passate in grandi case editrici”. Assieme ci credono, e credono che ora “il modo migliore per farci conoscere sia attraverso la qualità e la cura dei libri prodotti. Chi legge un libro realizzato su Bookabook deve aver voglia di leggerne un altro e di consigliarlo agli amici”. Andando oltre la “poesia” del sogno, quanto a Business plan, “siamo appena entrati nel network di Réseau Entreprendre Lombardia, ad ottobre lanceremo il bookstore. Vogliamo crescere, allargare il team, pubblicare molti più libri senza arretrare di un centimetro sul piano qualitativo. Vogliamo passare da essere una bella realtà digitale ad essere un punto di riferimento nel panorama editoriale italiano”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...