RIVOLUZIONE PERSONAL SHOPPER

Schermata del 2015-10-01 17:38:51Settembre 2014, interno di negozio milanese di scarpe, c’è n’è un paio “super”, c’è chi ne scatta una foto e la condivide con un’amica che le delega subito l’acquisto. Ecco come e quando è nata Glix, e la protagonista è Sara Spadafora, 29enne, amministratore delegato e prima Art Director di questa start up capace di trasformare “un favore molto diffuso tra conoscenti in un favore altrettanto diffuso e facile anche tra amici ‘social’”. Glix da quel paio di scarpe immortalato in negozio, e poi acquistato, oggi è una realtà, ed è un’app che permette a chiunque di diventare personal shopper di qualcun altro.

Ciò significa che tutti possono fare shopping in real time nelle migliori città di tendenza mondiali, attraverso altre persone. Oltre al più diretto beneficio di chi desidera qualcosa in vendita dall’altra parte del mondo e non può pagare un aereo per andare a prenderselo di persona, Glix ha anche il vantaggio di rendere fattibile la vendita, a livello globale senza troppe complicazioni, di prodotti fashion unici reperibili sul territorio locale. Tutto ciò solo attraverso la condivisione di immagini e un network di personal shopper.
Appena vista la potenzialità dell’idea, Spadafora l’ha condivisa con Luca Garatti, manager 56enne con decennale esperienza, e poi con Fabio De Gregorio, 40 anni, digital designer: “Entrambi hanno saputo valorizzare con le loro competenze ed esperienze decennali il progetto, rendendo Glix molto piu che un’idea” precisa Spadafora. “Trovare chi condivide il progetto, con la tua stessa voglia e il tuo stesso entusiasmo per qualcosa di ‘incerto’ in cui investire soldi propri e lavorare duro, non è semplice – continua la 29enne – ci è voluto tempo per costruirlo ma ad oggi Glix ha un team affiatato, con esperienza, con competenze specifiche e in crescita”.
Oltre al team, Glix è sostenuto da fashion “addicted”, o anche solo “lovers”, che trovano nella startup una reale opportunità di lavoro diventando personal shopper di qualcun altro. Poi, categoria a parte, ci sono i globe-shopper: sono quelli che scelgono dove viaggiare, in base a cosa offre una determinata città a livello di shopping.
L’unicità di Glix, oltre all’originalità dell’idea, è quella di essere un’app verticale sul fashion, che permette di vendere abbigliamento ed accessori locali a livello globale rendendo possibile l’impossibile: il fare shopping in un’altra città, real time, seguendo le mode ma senza girare troppo il mondo.
Milano ha le vetrine giuste per partire con una attività di marketing molto aggressiva: “saremo presenti in eventi importanti come la Fashion Week, ne organizzeremo alcuni direttamente in partnership con locali influenti nel mondo della moda – aniticipa Spadafora- i magazine online ed off-line saranno un altro canale molto importante, cosi come negozi e boutique disposti a sperimentare Glix”. Il successo di questa start up modaiola dipenderà anche da quanto piacerà a fashion blogger e influencer, “molti sono entusiasti del progetto e saranno attivi sull’app. E’ un buon punto di partenza che ci aiuterà sicuramente a partire con il piede giusto”.
Questo autunno Glix “si lancia” con un test per iOS, allargando la base utenti fino a mille, a ottobre ci sarà il lancio ufficiale su Apple Store con l’app pubblica, “successivamente svilupperemo l’app per Android e cercheremo di espanderci a livello europeo”. Dopo Milano, Roma, Venezia, Udine, Bari, città di partenza, Glix vuole propagarsi in Italia e “aprirci a realtà vicine come Berlino e Parigi, che offrono dal punto di vista del fashion ottime possibilità. La strada sarà lunga e il lavoro ancora tanto, ma l’importante è partire e Milano ci offrirà sicuramente una visione internazionale”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...