LE CASE DI HOMETOGO

Schermata del 2015-09-15 14:59:47

Quasi 5mila alloggi disponibili a Milano, la maggior parte prenotabili online, e se ne aggiungeranno altri sempre in città mentre si varcano nuove frontiere. Quelle americane, ad esempio, senza trascurare però i Paesi appena “conquistati” tra cui, oltre all’Italia, anche Francia, Inghilterra, Spagna, Polonia e Olanda. Non è un Risiko del nuovo secolo, ma neanche un semplice sito di hotel, è HomeToGo, una start up nata ad aprile 2014 a Berlino e che in Italia ha una squadra di 4 giovanissimi – età media 26 anni – presto da ingrandire “se continua ad andare così”.

HomeToGo è la prima piattaforma al mondo ad applicare il concetto del meta-motore di ricerca per le case vacanza. “Abbiamo più di 2,8 milioni di offerte consultabili sul nostro portale in oltre 200 nazioni da 150 siti partner – spiega Fabrizio Di Fulvio, General Manager Italia -, diamo l’opportunità all’utente, tramite un’interfaccia semplice e intuitiva, di confrontare servizi e paragonare prezzi, contenuti e foto di case vacanza, appartamenti, ville, chalet, bungalow e tutto ciò che non è una semplice stanza d’albergo”.
Difficile, inizialmente, far capire di cosa si trattasse, infatti “nessuno ci dava importanza ma già a fine 2014 le cose sono cambiate notevolmente”. Si è trattato, per lo meno nei primi mesi, di “strutturare un settore molto frammentato ma con grandi potenzialità”. A Berlino a far nascere HomeToGo vi erano tre menti e tre esperienze specifiche del settore che assieme hanno trovato la formula giusta. I “papà” di HomeToGo, infatti, sono Wolfgang Heig, già fondatore di Swoodoo, un meta-motore in lingua tedesca per la ricerca di voli aerei, Nils Regge, fondatore di Casamundo, portale per la prenotazione di case vacanza principalmente per utenti tedeschi, e Patrick Andrä, amministratore delegato di HomeToGo, prima direttore dell’area business development per Home24.
Le loro biografie dicono già come proprio l’esperienza nel settore ha permesso ad HomeToGo di fare i passi giusti anche in territorio non tedesco. Questa start up a Milano ha già infatti raccolto una offerta ampia ma l’obiettivo è di crescere ancora, completandola e rendendola adatta a tutte le tasche e a tutti i gusti. HomeToGo vuole rivolgersi a chiunque desideri “vivere un soggiorno a stretto contatto con le località visitate” al di là del budget e delle preferenze: è “un modo diverso di fare vacanza che sta riscuotendo sempre più successo”. Per cavalcare una nuova tendenza, serviva un team giovane e brioso, a Milano, e infatti affianco Di Fulvio, ci sono altri 3 giovanissimi, dai 25 ai 31 anni: Gianluca Petti, di Pescara, il peruviano Roman Egoavil e il tedesco Ben Güthlein.
Mentre guarda oltreoceano, negli USA, dove presto vuole sbarcare, HomeToGo difende la propria unicità nel continente: “ad oggi non ci sono competitors che offrono gli stessi livelli di comparazione, gli stessi filtri e accuratezza che sono disponibili sulla piattaforma di HometoGo – spiega Di Fulvio – il nostro obiettivo è comunque quello di migliorarci ancora e stiamo continuamente lavorando alla creazione di nuove features che possano rendere il processo per l’utente ancora più completo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...