IL MUSEO È UN GIOCO

Schermata del 2015-07-20 15:10:28

Si va al museo o si fa qualcosa di “serio e noioso”: questo è il dilemma da quando c’è TuoMuseo, una start up che resuscita i beni culturali anche più antichi proponendo un nuovo modo di vivere l’esperienza di conoscenza e visita. Il Museo, il “TuoMuseo” diventa digitale:la visita passiva, trascinati da insegnanti, genitori, guide severe o fidanzati noiosi, diventa racconto e gioco, avventura affascinante da condividere, ripetere, rinnovare e innovare.

Ideato da Fabio Viola, direttore scientifico del Master in gamification dello IED, TuoMuseo è partito da Siena e a Pisa come prototipo ma arriverà a Milano, nello spazio dell’Ex Ansaldo perché selezionato tra le 12 migliori idee nel concorso iC-InnovazioneCulturale di Fondazione Cariplo, MakeaCube e Fondazione Fitzcarraldo. Dividerà con le altre 11 colleghe vincitrici un budget di 1,5 milioni di euro e gli spazi del nuovo incubatore culturale e creativo dalle parti di via Tortona.
Per svecchiare il concetto di visita al museo, mandando in pensione antichi e a volte meritati stereotipi e consuetudini dure a morire, TuoMuseo chiama in aiuto proprio la specialità di Viola: le tecniche di gamification. Ne risulta una app che sfida l’utente e non lo cattura solo per spirito di competizione ma anche mettendo in palio ingressi gratuiti e cene in ristoranti convenzionati a chi fa più punti e dimostra di essere un visitatore vincente. Missione compiuta: premio in arrivo. Si può trattare di dover raggiungere un punto d’interesse oppure di farsi un selfie accanto a una statua.

Schermata del 2015-07-20 15:10:39
Mentre la gente “gioca” nel museo, il gestore può vedere cosa succede nei suoi spazi e capire le collezioni più apprezzate, il tasso di ritorno dei visitatori in un dato periodo e i flussi turistici per età e provenienza.
Nel rispetto della privacy, all’insegna del divertimento, TuoMuseo fornisce informazioni molto utili a queolle realtà museali che vogliono migliorarsi ogni giorno. Sempre a beneficio dei gestori di musei, nella stessa piattaforma di TuoMuseo spunta anche l’opzione di inserimento di contenuti user-generated. E’ una vera manna per “i piccoli“ che non sempre hanno le risorse necessarie per digitalizzare le proprie collezioni: saranno gli stessi visitatori a “smazzarsi” parte del lavoro arricchendo TuoMuseo con informazioni, foto, tag e contenuti sulle opere esposte se ne verranno emozionati. Dopo una verifica da parte degli addetti ai lavori, e all’arte, i contributi dal crowd potranno integrarsi con quelli più istituzionali facendo sì che ogni museo d’Italia diventi sempre più un “TuoMuseo”, con una app.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...