SMART COME UNA CARROZZINA

Schermata del 2015-07-13 16:11:46

Se auto, moto  si sono trasformati addirittura più velocemente di quanto richiesto dagli utenti, la semplice carrozzina per disabili è rimasta identica a sé stessa dagli inizi del Novecento. Ma c’è chi non ci sta e scatena la “Upright Revolution”. Ad accendere la miccia è stato nel 2010 Mario Vigentini, educatore socio-sanitario attivo in Lombardia da un ventennio. MarioWay è nato dal suo cuore e nella mente ma oggi esiste ed è tangibile grazie agli amici e soci Lorenzo Pompei, Massimo Ghidelli, Samuele Reali di Abnormal Cycles, Stefano Martinelli di PDF- Punto di Fuga e Giovanni di F.G. Racing.
L’idea rivoluzionaria di MarioWay è di ribaltare l’ottica del desiderabile, la logica che divide ciò che è “smart” e ciò che è per “chi è diverso da noi”. Per cambiare l’immaginario comune non basta parlare, servono i fatti. Ecco allora l’unica carrozzina per disabili destinata a far sbavare i normodotati.
MarioWay si presenta come totalmente personalizzabile, innanzitutto, come nessun altro veicolo lo è: varia la propria geometria in funzione delle dimensioni dell’utente e cerca di assecondarne posture preferite e asimmetrie. Questo spirito di adattamento è solo l’inizio delle “revolution” di Marioway che mira a migliorare la vita sociale e le relazioni familiari mettendo tutti alla stessa altezza. Sulla “carrozzina desiderabile”, ci si trova all’altezza di chi di solito guarda dall’alto in basso “il disabile” ripristinando una simmetria relazionale che cambia il modo di comunicare.
L’ingegno dei creatori di Marioway non poteva non affrontare il problema delle barriere architettoniche, risolvendolo con eleganza e regalando agli utilizzatori un elevato livello di autonomia e indipendenza. E di conseguente autostima, oltre al non trascurabile regalo di avere mani e braccia totalmente libere.

Schermata del 2015-07-13 16:11:56
Tutta questa innovazione nel campo delle carrozzine è made in Italy, anche nel design che rende l’oggetto pratico e performante ma anche bello. L’idea in futuro è di rendere Marioway anche social, attraverso una applicazione dedicata, che creerà e gestirà gli incontri fra tutti i possessori. Un motivo in più, oltre a Marioway, per uscire di casa senza barriere di alcun tipo.
Questa libertà di pensiero coraggiosa e irriverente di Marioway deriva proprio dall’ideatore che fin dall’inizio ha puntato sulle persone e sul capitale umano. Lo ha fatto nel 2013 quando, iscrivendosi alla competizione di start up “Vulcanicamente”, ha conosciuto il Business Angel Pompei, oggi nel team. Si era detto disposto ad aiutarlo nella realizzazione del progetto e da quel momento assieme i due hanno formato una squadra di ideatori, finanziatori, fornitori e utenti per la realizzazione del prototipo, coinvolgendo anche artisti e artigiani noti a livello internazionale.
Il debutto di Marioway è stato a Milano, al Salone internazionale del motociclo EICMA 2013, dove è arrivato con il prototipo 2.0 ma ne sono seguiti altri, in un crescendo di numeri e di traguardi, di praticità e di consensi.
Questa “Upright Revolution” deve essere proprio riuscita perché a marzo scorso Marioway ha vinto la “menzione speciale” al Premio Europeo per l’Imprenditoria Sociale e la Disabilità, promosso da Fundación ONCE con il sostegno della Commissione Europea. E’ stato riconosciuto il suo valido e creativo contributo nel dare alle persone con disabilità un ruolo di primo piano nel nuovo modello europeo per la crescita economica sostenibile. Si sfreccia tutti, comodi e senza differenze, verso una Europa 2020.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...