TRE GIORNI PER TRAVEL BLOGGER

Blogging, giornalismo e social media: tre temi in una tre giorni di full immersion di comunicazione digitale, a Milano, al Novotel Ca’ Granda, dal 22 al 24 maggio, per imparare a muoversi in modo disinvolto non solo in aeroporti e stazioni ma anche tra piattaforme, social e neologismi senza restare neofiti a vita.
Ideata dalla media agenzy Tbnet srl, prima rete di travel blogger professionali in Italia, con la collaborazione di TTN-The Travel News (blog di giornalisti professionisti del viaggio), l’iniziativa si rivolge a travel blogger, giornalisti e comunicatori che hanno voglia di approfondire o ampliare le proprie conoscenze alternando seminari e workshop pratici. Il massimo dei partecipanti è di 200 e sia gli iscritti “regular”, sia gli “special” hanno libero accesso all’intero programma di incontri. E sono invitati, già la prima sera, all’aperitivo di BeNordic.

Si inizia subito a socializzare in una friendly location, il Bou-Tek di via Gonzaga 7, ospiti degli enti del turismo VisitDenmark, Visit Finland, Innovation Norway e Visit Sweden.
Tornando alla tre giorni, la certezza data dagli organizzatori è che al termine si avranno in tasca tutti gli strumenti concreti e più adatti per portare avanti il proprio progetto nel modo più efficace e senza spreco di energie. Ciò vale sia per i social media e il loro uso professionale, sia per le opportunità di cui oggi è meglio saper approfittare, come quelle offerte da big data, mobile journalism, storytelling, naturalmente non senza saper ben cavalcare le ultime tendenze Seo.
Oltre a due workshop dedicati alla multimedialità, in programma domenica 24 maggio – uno di fotografia con Michele Cirillo, e l’altro di video making con Emiliano Bechi Gabrielli – il programma si articola in tre aree liberamente frequentabili dai partecipanti.
La prima, “blogging”, propone approfondimenti su come crearsi un mediakit, ed è meglio che sia professionale ed accattivante visto che è una sorta di “biglietto da visita” del proprio sito. Per i blogger c’è da imparare a creare una newsletter per un blog e a gestirlo in più lingue, buona pratica anche per i comunicatori d’azienda che si affacciano fuori confine. A proposito di affacciarsi, lo si può fare aprendosi anche alla collaborazione con i tour operator e approfondendo i misteri in continua evoluzione sul Seo.
I temi rigurdanti il new journalism sono tre: il live twitting, l’uso dei Big Data e la loro analisi, e il mobile journalism, mentre la sezione sul social media marketing ha una offerta di contenuti ben più vasta. Instagram nel travel blogging, Facebook per uso professionale, Pinterest come accalappia-lettori, Twitter con followers da aumentare. Sempre sui social media ci saranno anche corsi per la programmazione di contenuti o per diventare uno storyteller, per scoprire i segreti di WordPress e di Google+.
Ciascuno degli iscritti, a pagamento, potrà spaziare nei tre giorni e nei tanti spunti offerti, costruendosi il proprio percorso di formazione secondo esigenze e curiosità del momento o del periodo, ma lasciando viaggiare anche la fantasia, che può condurre in territori inesplorati ma molto fertili. La cosa migliore è consultare il programma su ww.tbnetalks.com e lasciarsi catturare dalla rete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...