L ‘ARTEDÌ’ REINVENTARE

10847579_10153212557179015_2762284777589760396_o

Grazie ad una laurea in scienze ambientali sa “cogliere le potenzialità di ogni materiale, mutandone la forma attraverso processi chimici e fisici, rielaborandoli per renderli desiderabili, armoniosi, in equilibrio”. Sarà per questo che dalle mani di Tatiana Stoppa nascono pezzi unici ed originali, che siano orecchini o collane, o altri accessori. Lei è una mamma 40enne milanese e il suo “brand” si chiama “Artedì”. “Imprimo la mia impronta” racconta questa artista dalla formazione scientifica che per molti anni si è dedicata alle tematiche ambientali, ai parchi, alle scuole e ai bambini. Oggi ne ha uno suo di quasi 10 anni che, come racconta soddisfatta, “mi mantiene vicina al mondo dell’infanzia, con apertura mentale e libertà espressiva, libera da preconcetto”.
Dopo aver svolto per 12 anni l’attività di educatrice e formatrice ambientale, nel 2011 ha messo in piedi Artedì, oggi la sua unica attività. Ci lavora da sola perché “ciò che produco è espressione di ciò che sento e rappresento in quel momento. Ragione anche per cui produco solo pezzi unici”. Stoppa progetta e realizza gioielli e accessori non convenzionali attraverso la sperimentazione e la rielaborazione di materiali di recupero di qualità. Usa cd e dvd, stoffe e filati, camere d’aria di biciclette ed auto, orologi e sveglie vintage che smonta anche per ricavarne ciondoli, ma non solo, mentre le matite colorate le tempera, e utilizza anche il temperamatite stesso per creare. Ogni materiale, nelle sue mani, diventa qualcosa di insolito, qualcosa che non ci si aspetta, qualcosa da indossare con eleganza con la certezza di risultare “le uniche”.

13483_10153215159494015_299914103991901136_n
Tutto è iniziato, ricorda Stoppa, partecipando e vincendo al bando di concorso indetto dal Made in Mage, progetto per il riutilizzo temporaneo di aree industriali abbandonate del Politecnico di Milano, in collaborazione con Sesto San Giovanni. “Da quel momento l’attività è sempre stata in attivo. Inizialmente i margini di guadagno erano minimi, ma negli anni la crescita è stata continua” precisa, spiegando che ora sta “investendo su un laboratorio tutto mio nel quale, oltre a produrre le mie creazioni, realizzo workshop e laboratori per sperimentare alcune delle mie tecniche”. Le sue tecniche sono varie e a tratti imprevedibili, sono un mix di artigianato tradizionale e metodologie innovative: a differenziarla è la formazione non artistica, ma da donna di scienza: “mi rapporto in maniera non convenzionale con i materiali. Vi imprimo la mia impronta”.
Questa è la parte “bella” di Artedi, ma per “stare in piedi” c’è anche da occuparsi degli aspetti burocratici “che inizialmente hanno rallentato l’avvio dell’attività: non avevo idea di ciò che avrei dovuto affrontare” ricorda, mentre oggi le sue maggiori difficoltà sono nell’individuare i canali di promozione e vendita, adatti “al suo genere”.

11061774_10153212501199015_4149130308359235675_n
Gira in fiere di settore come “Fa’ la cosa giusta”, “So critical so fashion”, “Fuori salone”, “Artigiano in fiera”, gira su facebook e conta molto sul passaparola di amici e clienti con cui è spigliata e originale anche nell’approccio. D’altronde se Milano offre molte occasioni ed eventi e ha un buon potere d’acquisto, “richiede capacità di rinnovarsi e differenziarsi dagli altri” data la concorrenza abbondante e di buona qualità.
La sfida è questa, e Stoppa la accoglie ogni mattina con un sorriso: “adoro il mio lavoro, che consuma le mie energie, ma allo stesso tempo mi alimenta”. Il prossimo obietivo è contattare negozi distribuiti in varie regioni italiane, a cui proporre collezioni dedicate. Intanto, “per dar vita alle mie idee attingo all’infinito archivio personale dovuto ad una formidabile memoria fotografica” e arricchito grazie al padre. Con i suoi occhi e i suoi racconti, Stoppa pur restando nel milanese ha viaggiato con la mente “in giro per il mondo: al ritorno dai suoi viaggi di lavoro, mi portava sempre monili di altre tradizioni e meravigliosi racconti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...