LA RICETTA SUL BRACCIO

Schermata da 2015-01-07 11:38:41

Per delle tagliatelle perfette meglio avere la ricetta sempre visibile e consultabile, così “mentre cucinavo mi sono trovata ad appuntarmela sull’avambraccio ed è stata un’illuminazione”. Non dice, poi come sono venute le tagliatelle, la designer Marina Cinciripini, ma racconta come ha poi conosciuto la collega Sarah Richiuso e i suoi disegni. Assieme un anno fa sono arrivate seconde al concorso Premio Lissone Design e così hanno ideato e realizzato “I Tradizionali”. Si tratta di ricette illustrate tatuabili da applicare sull’avambraccio, il nome è la fusione dei due ambiti di riferimento: “i tattoo con lo stile tradizionale a cui ci siamo ispirate – spiega Cinciripini – e la cucina che ha come elemento fondante la tradizione”. Una tradizione, però, che guarda avanti, ad Expo “visto che siamo perfettamente in tema”, e oltre, soprattutto adattato i loro golosi tattoo ad eventi particolari.
Schermata da 2015-01-07 11:38:29“I lavori più divertenti sono stati Planetario, a luglio 2014, e Opendot, a settembre – raccontano le due giovani entrambe uscite dal Politecnico di Milano – in entrambi i casi abbiamo collaborato con altre realtà che ci hanno stimolate e fatto capire le potenzialità del nostro prodotto”.
Bella e versatile, e anche “bella perché versatile”, la start up di queste due giovani, 25-26enni, ha suscitato molto interesse tra le donne tra i 20 e 40 anni, ma tutti possono innamorarsene perché “non solo I Tradizionali sono un oggetto funzionale alla preparazione di un piatto, ma anche un modo divertente di approcciare alla cucina”. Capita infatti che, con un tattoo sul braccio, ci si senta un po’ bambini, ed ecco crollare pregiudizi, indugi e perfezionismo contagiati dalla voglia di partecipare, di divertirsi e di leccarsi letteralmente i baffi, anche grazie al “bigino” sull’avambraccio per non sbagliare le dosi.

Schermata da 2015-01-07 11:39:00

Insieme le due designer curano l’estetica e la parte progettuale grafica; Richiuso che è product designer, siciliana a Milano, si occupa delle illustrazioni mentre Cinciripini, marchigiana a Milano, interior designer e appassionata di buona cucina, seleziona e ricerca ricette. Organizzate e in perfetta sintonia, oltre che con una bella idea da realizzare, hanno dovuto aspettare di avere “il nostro piccolo business per partire, dopo aver tentato invano, in vari modi, di finanziare il progetto, prima attraverso un crowdfunding su Eppela, poi cercano bandi pubblici” Di questo, però, non vogliono colpevolizzare Milano in particolare, “città che ci ha offerto e continua ad offrirci tanto: il problema è l’Italia, con i suo sistemi burocratici e finanziari che penalizzano le giovani imprese, e la popolazione che fatica ad aggiornarsi e ad aprirsi verso la comunicazione con il mondo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...