Archivi del mese: dicembre 2014

FASHION SU MISURA

Schermata da 2014-12-19 14:26:55

Modellista CAD, ma part time, per la crisi, e per fortuna, perché è così che Daniela Piloni, “per forza” si è presa la sua occasione e l’ha sfruttata, aggiungendo al lavoro di dipendente quello di artigiana della moda, trovandosi un laboratorio, in condivisione con due amiche, e iniziando a produrre del “made in Italy”. Il suo, quello con le tre “L” di Palllida, che ha in sé il nome e il suo soprannome storico, “Pallina”. Nata a Crema 29 anni fa, Piloni ha studiato fashion design a Milano e dopo un breve periodo nella rinomata sartoria maschile Gianni Campagna, una volta specializzatasi in disegno industriale CAD , si è trasferita nel capoluogo lombardo seguendo da modellista la produzione in Cina dei grandi marchi della moda italiana proprio quando si scatenava lo scontro con il “made in China”. Continua a leggere

CIBO DA RACCONTARE

Schermata da 2014-12-17 12:04:58

Aiutano il Made in Italy agroalimentare, non “raccontano storie” ma raccontano le loro storie, quelle delle molte realtà e molte eccellenze agroalimentari che rimanevano inespresse o poco valorizzate e lo fanno con una start up vincente. Si chiama Discovery Food a luglio è stata selezionata tra le 40 migliori al Working Capital di Telecom Italia conquistando così l’adesione ad un programma di accelerazione avvalendosi di supporto tecnico e strumenti per l’avvio dell’impresa, oltre ad un premio in denaro. Appena saputo della vittoria Giovanni Mangiatordi, Vito Tafuni e Michele Spinelli, hanno brindato e si sono fiondati a Milano, dopo aver fondato la società e fatto le valige per rimboccarsi le maniche e decollare. Continua a leggere

IL TAGLIO GIUSTO

Schermata da 2014-12-15 11:17:452

Una fidanzata di ritorno dal parrucchiere sempre scontenta del risultato – “volevo il taglio dell’altra volta” – : è a lei che Niccolò Bardoscia deve la sua idea, diventata una realtà, e una app. Assieme a Luca Petraroia, infatti, ne ha creata una apposta per far incontrare parrucchieri di ogni stile e utenti alla ricerca del proprio taglio ideale. O di quello “dell’altra volta”, appunto.
Si chiama Harika, che oltre a ricordare “hair”, significa anche “meravigliosa” o “dea” in diverse lingue orientali, e i due fondatori, di 24 e 25 anni, l’hanno lanciata il 10 novembre di quest’anno “ma abbiamo già oltre 35 parrucchieri iscritti, di cui la maggior parte a Milano di cui 23 hanno già pubblicato la loro pagina Harika, altri la stanno completando in questi giorni. In 72 ore dal lancio abbiamo contato oltre 500 download” Continua a leggere

STORYTELLING CONDIVISO

Schermata da 2014-12-11 17:12:08

Il via lo dà il “plotter”, poi seguono i “brickers”, e così nasce un “interbook”, on line su Intertwine. E’ una sorta di “catena di montaggio” creativa quella ideata da Gianluca Manca, il fondatore di questa startup di editing multimediale collaborativo incubata da 56CUBE e Digital Magics in fase seed con 110mila euro e, da aprile “accelerata” dall’incubatore RCS NEST.
Intertwine è così chiamata dall’inglese “intrecciare”, perché è ciò che accade con le competenze, nel team, e con le tante trame dei brickers, nella stesura di un’opera. Si tratta una piattaforma web che permette agli utenti di creare, condividere e pubblicare opere editoriali multimediali collaborative. Continua a leggere

IL DESIGN ‘FATTO A MANO’

Schermata da 2014-12-05 11:11:58

“Spesso è una questione di proporre l’idea giusta al momento giusto”. Giorgio Traverso lo sa bene, ma lui la sua idea ce l’ha eccome, la propone al mercato come oggetto artigianale di design e ha la priorità di “trovare una collaborazione con aziende interessate alla produzione in serie di entrambe le mie lampade”.
Architetto genovese 35enne, con dottorato in design, Traverso ha lavorato con Renzo Piano dal 2010 al 2013 a Genova, passando poi a Milano nello studio di Michele De Lucchi, ma a chi gli chiede, si presenta come ‘progettista’: colui che riesce a far convivere in armonia architettura e design, due anime per me complementari.
Continua a leggere

I GIOIELLI DELLA ‘FIGLIA D’ARTE’

10411382_10152397059702951_8541691588848352898_n

I suoi genitori si sono conosciuti all’Accademia di Brera, il padre è scultore e pittore di terza generazione, la sorella ha studiato scenografia, lei ha cercato di deviare con studi teorici, in arte, ma poi ha dovuto ascoltare quel desiderio che aveva dentro fin da piccola di creare cose preziose. E così, con gli anni, è arrivata ai gioielli. Ora, a 30 anni Alba Kossuth ha la sua Ditta Individuale, li vende soprattutto per passaparola, ma anche in due negozi, ha la pagina Facebook “Piccola Bottega Orafa” e presto arriverà il sito. Continua a leggere

A TUTTO PET

Schermata da 2014-12-03 15:42:45 Trasporto dal veterinario, toelettatura, dog sitting, consegna a domicilio di prodotti e giochi dedicati ma soprattutto trasporto taxi di animali, presto diventato il “core business” ampliandosi a viaggi nazionali ed internazionali. E così non poteva che chiamarsi Taxipet la start up nata per mettere tutto ciò a portata di click per gli amanti degli animali che non possono dedicar loro 24 ore su 24. Chi lavora, chi non ha l’auto, chi vuole prodotti ad hoc da oltreconfine: taxipet.it e il gioco è fatto, con tariffe chiare e massima trasparenza, come assicura il fondatore Stefano Giallella, un geometra 20enne di Milano. Continua a leggere