E-COMMERCE ARTIGIANO

Schermata da 2014-11-11 15:32:17

Internazionali e 2.0, è così che devono diventare anche i piccoli artigiani del Made in Italy se vogliono sopravvivere e ad aiutarli c’è la piattaforma Ulaola, una start up che è cresciuta tanto da ambire alla conquista del Nord Europa e degli Usa entro il 2015 ammiccando anche ai Paesi emergenti.

Sì, guarda all’estero e prima ancora guada avanti l’amministratore delegato Diego Masi e il suo team di altri 7 elementi, tutti indispensabili per l’impresa e per le imprese aiutate dal Ulaola, incubata da Digital Magics e fresca di un accordo con Confartigianato mirato soprattutto a preparare le eccellenze italiane “ad affrontare l’internazionalizzazione senza dover metter in campo grandi investimenti sia dal punto di vista economico che di tempo e persone”.
Con la sua piattaforma avanzata di e-commerce, Ulaola rappresenta per le piccole realtà di moda, arte e design accuratamente selezionate una porta di accesso a livello internazionale, uno spazio on line dove “aprire” un proprio negozio e potersi far conoscere dai buyer delle grandi catene retail anche attraverso immagini e offerte. L’idea è di diventare “un volano per l’incremento del fatturato del mondo artigianale italiano all’estero” insaporendolo con emozioni e glamour di cui il nostro Paese, se messo a lucido, non è affatto carente.

Schermata da 2014-11-11 15:32:32
L’idea è nata analizzando le tendenze dell’ e-commerce: “in Italia mancava uno strumento tecnologicamente avanzato, ma semplice nell’utilizzo, per piccole realtà artigianali che guardano al mondo e al digitale ma senza magari le competenze e i fondi per crearsi un sito proprio” spiegano Masi e i suoi collaboratori. Ecco allora una via facile verso nuovi mercati completa di servizi di shooting e video-making, e di supporto per gestire marketing, logistica, customer care e tutto ciò che può distogliere dalla creazione del prodotto.
Oggi http://www.ulaola.it , con la formula del marketplace, è un aggregatore di piccoli siti personali monomarca riuniti sotto la stessa grande ala e, con lo slogan “Belli e Ben Fatti” va ben oltre il concetto di “mera vetrina: è un mondo in cui coinvolgere gli utenti internazionali” in primis quelli dei paesi dove la percentuale di e-shopper è decisamente più alta rispetto al mercato italiano. Rotta verso Nord, quindi, e verso le Americhe, ma un piede fisso a Milano, con Expo2015, “una occasione indiscutibilmente da non perdere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...