CIBANDO VERSO LONDRA

Schermata da 2014-11-10 11:32:03

Sta per sbarcare a Londra, lo farà entro la fine del 2014, un’app tutta italiana che consente agli utenti di trovare i ristoranti più vicini, scoprendo subito tutte le caratteristiche del locale. Si chiama Cibando, è nata nel 2010 da una idea di Guk Kim, un 25enne di origine coreana, da sempre in Italia e dall’età del liceo imprenditore attivo e innovativo. Ora, laureato in Economia e Business Administration alla John Cabot University, racconta come è nata questa food – start up pronta per valicare il confine dopo 4 anni di esperienza formante, e provante.
“Quando ero alla guida di Mobatar, società che avevo fondato nel 2008, non sapevo dove andare a mangiare quando ero in viaggio da Roma a Milano per lavoro – spiega Guk – mi capitava di utilizzare spesso il servizio 89.24.24, ma era a pagamento e non mi dava informazioni dettagliate riguardo il costo e i piatti particolari che potevano essere proposti: si limitava a trasmettermi informazioni basilari”. Da quando c’è Cibando, invece, con semplici passi si può trovare il ristorante giusto scegliendo con consapevolezza. In vista di Expo, inoltre, Guk e il suo team affiancano i ristoranti che lavorano con lui “curando i minimi dettagli, perché possano accogliere al meglio i visitatori: li aiutiamo soprattutto con le traduzioni dei testi dei loro spazi web e miglioriamo la loro presenza online”.
Un occhio a Milano, quindi, con la grande opportunità di Expo, e uno in Gran Bretagna, dopo “quattro anni che hanno rappresentato una palestra molto importante. Adesso è arrivato il momento di inserire ulteriore benzina nel motore della nostra società. Siamo all’inizio dell’espansione, ma siamo consapevoli di avere più esperienza rispetto alle fasi di lancio dell’azienda: contiamo di riuscire ad affrontare gli ostacoli in modo migliore”.

Schermata da 2014-11-10 11:37:52
Il passo verso Londra, entro dicembre, non è che il primo tassello di un più ampio progetto di espansione in Europa. Ad oggi “una sede già c’è ma siamo ancora operativi con il reclutamento dei ristoranti. Abbiamo cominciato, infatti, a localizzare il nostro spazio web attraverso i traduttori, seguirà a breve il reclutamento di fotografi in loco e di food editors”.
Londra offre un vasto bacino di utenza, con i vari e numerosi ristoranti che ospita, ma a Milano, e in Italia, c’è il vantaggio di avere per una start up come Cibando, maggiori margini di manovra: ”qui il web, infatti, come settore professionale, è in fase di crescita: questo consente ad un’azienda appena avviata di potersi sviluppare senza inserirsi in un mercato molto concorrenziale”. C’è un “ma”: la mancanza di fondi. Questo, secondo Guk, rende difficile alle start up italiane contrastare le altre che riescono a raccogliere milioni di dollari in confronto alle poche centinaia di migliaia di euro racimolate in Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...