Archivi categoria: #sociale

LA TECNOLOGIA SI PRENDE CURA

Schermata da 2015-02-11 14:04:44

Da casa o dall’ufficio, tenere sotto controllo l’operato dell’assistente domestico di un malato di Alzheimer, ricevendo aggiornamenti live sulla somministrazione di farmaci o pasti e rilevando pressione sanguigna o glicemia. Tutto ciò, e altro ancora, grazie a Koala Care. “Assistere chi assiste” i malati di Alzheimer con le nuove tecnologie, è l’obiettivo di questa start up pavese, che vuole anche dare una mano, e un data base, alla ricerca scientifica, senza pretendere di sostituirsi né ad assistenti né a medici, anzi, “facendo squadra” . Nata poco più di un anno fa con un’indole a forte impatto sociale, da Associazione di Promozione Sociale, Koala Care sogna in futuro di dare soluzioni di assistenza a tutte le varie patologie croniche e neurodegenerative fortemente invalidanti. Continua a leggere

L’APP DI FAMIGLIA

Schermata da 2015-01-30 15:13:43

Per evitare polemiche, al ritorno dall’asilo con la figlia – perché “tanto lo sapevo che ovviamente a qualche domanda di mia moglie non avrei avuto una risposta tra il ‘Cosa ha mangiato? Ha dormito? Ma quanto? Quante volte ha sporcato il pannolino?” – Vincenzo De Negri, ha ideato una app. Gratuita sia per IOS sia per Android, si chiama BabyWeek, perché “valuta l’andamento di tutta la settimana del bimbo e farsi un idea”, ed oltre ad evitare polemiche nella sua famiglia, le elimina in molte altre e rende migliore e più fluida la comunicazione tra genitori ed equipe educativa degli asili. Continua a leggere

GLI OCCHI DI HORUS

Schermata da 2015-01-12 10:34:48

Quando una persona non vedente li ha fermati chiedendo aiuto per attraversare la strada, non solo l’hanno aiutata ma hanno anche dato vita ad una start up che a novembre dalla Liguria è arrivati a Monza per aggiudicarsi l’oro al Techgarage Revolutionary Road Tour. I tre ideatori giovanissimi – la 21enne Benedetta Magri e i 23enni Saverio Murgia e Luca Nardelli –ci lavorano solo da marzo 2014, si chiama Horus Technology ed è “un dispositivo per persone non vedenti ed ipovedenti, che attraverso tecniche di visione artificiale permette di estrarre informazioni dalla realtà circostante e tradurle in un messaggio verbale che la persona può sentire direttamente tramite conduzione ossea”. Continua a leggere

DONAZIONI 2.0

Schermata da 2014-12-15 11:24:32

E’ rimasta un po’ nel cassetto, Helperon, “perché non riuscivo a concretizzare: un lavoro sicuro non mi lasciava spazio e tempo per il suo avvio”, poi è arrivata la crisi, ed è arrivato anche “un giovane studente di Architettura e startupper, che l’ha trasformata in opportunità e da utopia, la mia idea ha preso forma diventando un progetto” premiato da Techgarage 2014 e in cerca di investitori. Continua a leggere

VACANZE ACCESSIBILI

Schermata da 2014-10-07 10:01:36

Due boccette, una di shampoo e una di bagnoschiuma, con la scritta in braille, nel bagno di un hotel di Valencia, trovate durante una vacanza. E’ cosi che ad Arianna Orlando è venuta l’idea, ne ha parlato con il suo attuale socio Matteo Scaldaferri e ne è nato Braillebooking, “ora ben diverso dallo spunto iniziale” ma che ha riscosso successo tanto da vincere il premio nazionale dei Lyons, Lifebility, realizzato con la collaborazione della Camera di Commercio e di Prospera. Continua a leggere